Quotidiano Nazionale logo
30 mar 2022

"Le malattie invisibili", via al convegno sulla salute della donna: la parola agli esperti

Da Moroncini a Marilungo, tanti interventi in programma sabato alla Rotonda

"La salute della donna, le malattie invisibili", se ne parla nel convegno in programma sabato alle 9.30 alla Rotonda a Mare, atteso l’intervento di Gianluca Moroncini, direttore della Clinica medica responsabile Gils Scleroderma Unit, membro Ern Reconnet Ospedali Riuniti di Ancona - Univpm. Oltre a sclerosi, endometriosi e fibromialgia non sono le uniche malattie invisibili. Tra le più diffuse nella popolazione femminile c’è anche la vulvodinia: una sindrome cronica che comporta l’infiammazione delle terminazioni nervose dell’area vulvo-vaginale e pelvica. A parlare di endometriosi e vulvodinia sarà Andrea Ciavattini, direttore clinica ostetrica e ginecologica Ospedali Riuniti di Ancona - Univpm, mentre a curare l’intervento per la fibromalgia sarà Michele Gardarelli, chirurgo membro del Cts del comitato Fibromialgici Uniti-Italia Odv. Stanno emergendo anche i risvolti psicologici dovuti alle ‘malattie invisibili’, un problema che sarà affrontato da Katia Marilungo, presidente dell’Ordine psicologi delle Marche. QuelLo in programma sabato è un importante appuntamento che sarà introdotto dal sindaco di Senigallia, Massimo Olivetti, e Domenica Taruscio, direttrice del centro nazionale malattie rare dell’Istituto Superiore di Sanità. Saranno presenti anche Elena Leonardi, Presidente IV Commissione Consiliare Regione Marche, Giorgia Latini, assessore regionale alle pari opportunità, Dino Latini, presidente consiglio Regione Marche e i rappresentati delle associazioni che da tempo sostengono la battaglia per riconoscere le ‘malattie invisibili. A concludere l’incontro sarà l’intervento dell’assessore regionale alla sanità, Filippo Saltamartini.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?