Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 giu 2022

L’idraulico arrotondava spacciando hashish: 22enne fermato dalla polizia e arrestato

11 giu 2022
I soldi e la droga sequestrati al giovane di Serra De’ Conti
I soldi e la droga sequestrati al giovane di Serra De’ Conti
I soldi e la droga sequestrati al giovane di Serra De’ Conti
I soldi e la droga sequestrati al giovane di Serra De’ Conti
I soldi e la droga sequestrati al giovane di Serra De’ Conti
I soldi e la droga sequestrati al giovane di Serra De’ Conti

Lo fermano di notte, a bordo della sua auto, trovandolo con il marsupio pieno di droga, e quando la polizia gli chiede spiegazioni risponde: "L’ho appena trovata, l’ho raccolta per poi cercare un posto dove buttarla via". Non ci hanno creduto gli agenti del Commissariato di Senigallia che poco dopo la mezzanotte tra giovedì e ieri hanno arrestato un 22enne di Serra de’ Conti. Il giovane, che lavora come idraulico, si trovava a bordo di una Golf Volkswagen quando è stato fermato da una pattuglia delle volanti vicino al parco Montagnola, nella zona del quartiere Vivere Verde. Tornava da una serata passata con gli amici, in un locale della spiaggia di velluto. Gli agenti lo hanno perquisito e all’interno del marsupio hanno trovato un panetto da 40 grammi di hashish e altri piccoli pezzetti di stupefacente avvolti in del cellophane. Nell’auto aveva anche un bilancino di precisione e oltre 500 euro di denaro in contante. Il ragazzo era molto agitato e ha provato a giustificarsi con la polizia che però lo ha portato in Commissariato e arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio. Il 22enne è stato messo ai domiciliari fino a ieri mattina quando, in tribunale, ad Ancona, ha affrontato convalida e direttissima. Difeso dall’avvocato Raffaele Sebastianelli il giovane ha risposto alle domande del giudice Pietro Merletti ribadendo che la droga non era sua e l’aveva trovata ma non era sua intenzione tenerla. Una versione a cui non è stato dato molto peso e infatti il giudice ha convalidato l’arresto. Il 22enne ha poi patteggiato la pena ad otto mesi. In prima battuta il suo avvocato aveva chiesto la messa alla prova, per fargli evitare così il giudizio ma il pm di turno, Rosario Lioniello, non era d’accordo così la richiesta è stata respinta e si è proceduto con un rito alternativo. Il giudice Merletti ha detto all’arrestato di rigare dritto e che era meglio che pensava al suo lavoro visto che ne ha uno invece di arrotondare con lo spaccio di droga. A lui la polizia è arrivata seguendo le piazze dello spaccio. Quella notte gli agenti avrebbero già notato l’idraulico muoversi con la Golf, dove si trovava anche noto un assuntore di droga di Senigallia e così si sono insospettiti. Hanno seguito il veicolo guidato dal 22enne decidendo poi di fermarlo per un controllo. Il ragazzo era apparso nervoso e così è scattata la perquisizione. Nel marsupio c’era anche materiale da taglio.

Marina Verdenelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?