Marco Raffaeli domenica finalmente tornerà in patria
Marco Raffaeli domenica finalmente tornerà in patria

Ancona, 18 maggio 2020 - Odissea quasi finita per Marco Raffaeli: il 31enne di Marzocca rimasto gravemente ferito lo scorso 21 aprile a Bali, in Indonesia, farà rientro in Italia domenica 24 maggio. Questo grazie ad un volo di Stato che atterrerà direttamente a Falconara, poi il giovane sarà trasportato immediatamente all’ospedale di Torrette.

Le condizioni di Marco restano critiche - è ancora in coma farmacologico - nonostante gli interventi subiti nel nosocomio indonesiano, per questo necessita di cure e monitoraggi continui in una struttura italiana, anche in ottica riabilitativa ad un mese dal drammatico incidente. Se non altro però, ora, i suoi cari potranno riabbracciarlo dopo un vero calvario, considerata l’emergenza Covid-19 che non ha agevolato le pratiche di recupero, oltre ai precari contatti con le autorità locali.

Decisivo l'apporto degli amici e le mobilitazioni di tanti vip, che hanno raccolto oltre 100mila euro sulla piattaforma Gofundme.com per consentire il ritorno di Marco e l'assistenza medica nell'isola oceanica, entrambi piuttosto costosi.

In questo periodo la famiglia si è affidata all’avvocato Corrado Canafoglia, il quale sta organizzando unitamente al dottor Giandomenico Milano, capo dell’ufficio politico e della Cancelleria consolare italiana a Giacarta, il rimpatrio di Marco. Tra i soggetti coinvolti nella delicata operazione anche l’Unità di crisi del Ministero degli esteri, l’Ambasciata italiana a Giacarta, l’ospedale di Torrette di Ancona pronto a ricevere il giovane, l’equipe medica guidata del dottor Renzo Donzelli che lo assisterà nel volo, l’aeronautica militare italiana e la prefettura di Ancona. L’areo farà scalo in alcuni paesi stranieri per rifornimenti o soste tecniche, prima dello sbarco a Falconara e la corsa contro il tempo all’ospedale regionale. Da limare gli ultimi dettagli, poi Marco, domenica, potrà volare verso caso.