Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 lug 2022

Mezzavalle, sentiero pericoloso "Una scalinata alternativa"

Una mozione votata anche dall’opposizione impegna la giunta a trovare una soluzione "Ogni anno ci sono troppi incidenti e i turisti vanno informati meglio sui rischi"

26 lug 2022
La splendida spiaggia di Mezzavalle
La splendida spiaggia di Mezzavalle
La splendida spiaggia di Mezzavalle
La splendida spiaggia di Mezzavalle
La splendida spiaggia di Mezzavalle
La splendida spiaggia di Mezzavalle

Uno stradello molto più comodo e soprattutto molto meno pericoloso per raggiungere sani e salvi, dal monte, la splendida spiaggia di Mezzavalle. Una mozione presentata in extremis ieri durante l’ultima seduta del consiglio comunale prima delle ferie d’agosto da Michele Fanesi (Partito Democratico) ha raccolto un vasto consenso, al punto da essere sottoscritto sia dal gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle che dalla Lega. Non è detto che quello stradello, piuttosto una scalinata comoda e sicura, si faccia, quanto meno la mozione firmata da Fanesi impegna il sindaco, chiunque esso sia nei prossimi cinque anni, e la sua giunta, a prendere in esame nel concreto la possibilità di realizzarlo. Difficile che ciò possa accadere in previsione della prossima stagione estiva, considerando la crisi di governo e le ricadute sull’amministrazione comunale dorica e le Primarie di centrosinistra; più probabile prevedere i lavori per quella del 2024.

Il contenuto della mozione di Fanesi parte delle motivazioni del provvedimento: "Nel corso degli anni, ma soprattutto nei primi due mesi della bella stagione – ha ricordato l’ex capogruppo Pd in consiglio – lungo lo stradello verso Mezzavalle si sono verificati diversi incidenti che hanno visto come sfortunati protagonisti soprattutto turisti, stranieri e non. In determinati punti quel tracciato, specie in discesa, è molto pericoloso. Da qui la necessità di realizzare un altro tracciato, tecnicamente diverso. Secondo me ci vorrebbe una scalinata da monte a valle, parallela allo stradello che potrà continuare a essere utilizzato anche per il trasporto delle merci".

Nella mozione Fanesi ha voluto inserire un secondo punto, più facilmente attuabile in breve tempo: "Sindaco e giunta dovrebbero chiedere all’ente Parco del Conero la possibilità di informare in maniera più efficace e puntuale i turisti sulla reale pericolosità dello stradello. Molto spesso gli infortuni si verificano perché i bagnanti non sono consapevoli del pericoloso tracciato, per questo andrebbe potenziata l’informazione".

Come accennato in precedenza il testo della mozione è stata sottoscritta dal gruppo grillino (Vecchietti, Diomedi e Schiavoni) e dalla Lega (Andreoli) oltre ad aver incassato il voto favorevole della maggioranza compatta. La capogruppo Pd, Susanna Dini, ha auspicato l’impegno per realizzare il sentieri alternativo alla strada per raggiungere la baia di Portonovo.

p.cu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?