Gastone Pietrucci de La Macina con il compianto poeta Francesco Scarabicchi
Gastone Pietrucci de La Macina con il compianto poeta Francesco Scarabicchi
di Sara Ferreri Torna puntuale il "Monsano Folk festival", rassegna internazionale e itinerante di musica popolare originale e di revival e propone una pioggia di concerti e appuntamenti in luoghi suggestivi della provincia e non solo. Questa edizione, la 36esima, è intitolata "Come la luce a notte" ed è dedicata al compianto poeta Francesco Scarabicchi. Si svolgerà a Monsano, dov’è nato il festival, ma anche ad Ancona, Camerata Picena, Maiolati Spontini, Morro d’Alba, Polverigi, Serra de’ Conti, Castelsantangelo sul Nera e addirittura a...

di Sara Ferreri

Torna puntuale il "Monsano Folk festival", rassegna internazionale e itinerante di musica popolare originale e di revival e propone una pioggia di concerti e appuntamenti in luoghi suggestivi della provincia e non solo. Questa edizione, la 36esima, è intitolata "Come la luce a notte" ed è dedicata al compianto poeta Francesco Scarabicchi. Si svolgerà a Monsano, dov’è nato il festival, ma anche ad Ancona, Camerata Picena, Maiolati Spontini, Morro d’Alba, Polverigi, Serra de’ Conti, Castelsantangelo sul Nera e addirittura a Civitella Alfedena in Abruzzo. Si comincerà proprio a Monsano il primo agosto per chiudersi "simbolicamente" il 23 agosto a Civitella Alfedena colpita dal sisma. Si comincia nella piazzetta Matteotti a Monsano il primo agosto (ore 18.30), con il leader de La Macina Gastone Pietrucci che canterà e presenterà il suo libro: "Cultura popolare marchigiana" sui canti e testi tradizionali raccolti nella Vallesina, scritto nel 1985, ma ristampato di recente per la collana dei Quaderni del consiglio regionale delle Marche. Con Gastone ci sarà Allì Caracciolo, poetessa, regista e fondatrice dello Sperimentale Teatro A.

A suonare saranno i musicisti de La Macina: Adriano Taborro, chitarra, violino, Marco Gigli, chitarra, voce, Roberto Picchio, fisarmonica e Marco Tarantelli (ingresso libero, prenotazione obbligatoria ai numeri 0731-4263 e 335-6444547). Si proseguirà il 5 agosto, a Camerata Picena nella suggestiva cornice della corte del castello del Cassero, con il "Concerto acustico della sera" dedicato a Gianfranco Costarelli, alle 21.30 e alle 23.30. Protagonisti i Gang (Marino e Sandro Severini) in "Ritorno al fuoco", attesissimo ritorno al Folk Festival di questo storico esponente del combat-rock. Il 7 agosto a Morro d’Alba in piazza Barcaroli alle 21.30, per la Serie "Foglie d’Album" il "concerto del Ricordo e della Memoria" a cura di Gastone Pietrucci. Musica nel ricordo di Anna Maria Bramucci Carrara in A, b, c, musica maestra, con la partecipazione straordinaria di Mugia Bellagamba e Marino Carotti. L’8 agosto il festival si sposta a Polverigi nel chiostro di villa "Nappi", con gli Oneiric Folk, fondati e guidati dal polistrumentista e direttore musicale de La Macina, Adriano Taborro, in Pop & Popular Things e Gastone Pietrucci. Il 10 Agosto (ore 18.30) si torna a Monsano con il "concerto-incontro del tramonto": Silvia Spuri Fornarini, Dario Toccaceli e Andrea Vincenzetti, saranno protagonisti in "Se un bacio ti offende perdona l’ardir". L’11 agosto nel piazzale della biblioteca La Fornace di Moie lo spettacolo-concerto: "Chi è belli de forma de magghio ritorna" con i quattro musici de La Macina storica, negli sfarzosi costumi ideati da Maurizio Agasucci.