Quotidiano Nazionale logo
16 nov 2021

No vax in chiesa, la messa del vescovo: "La vita degli altri non va messa a rischio"

Massara: "E’ il momento del ritorno alla serenità". Lettera di alcuni fedeli per don Gino: "Sei stato un prete con la P maiuscola"

sara ferreri
Cronaca

di Sara Ferreri "Sono qui per pregare insieme perché torni la serenità. Molti mi hanno scritto perché sono rimasti male di quanto accaduto nella parrocchia di Marischio Rispetto le opinioni di ciascuno, ma la vita degli altri non va messa a repentaglio". Sono le parole del vescovo di Fabriano e Matelica Francesco Massara che domenica ha celebrato nella chiesa di Marischio, quella che ha ospitato la riunione no vax la domenica precedente. Il vescovo ha voluto esserci accanto a don Vincenzo Bracci, priore del monastero di San Silvestro a cui nei giorni scorsi è stata affidata la guida della parrocchia dopo la ‘cacciata’ di don Gino Pierosara che ha ospitato la riunione del guru dei no vax Roberto Petrella, ginecologo radiato dall’albo nel 2019. "Adesso - ha detto il vescovo Massara domenica davanti a molti fedeli - è il momento della serenità e del ritorno alla vita di tutti i giorni anche in questa comunità che ha bisogno di pace e unità. Voglio tranquillizzare tutti. È stata effettuata la sanificazione di tutti i locali con una ditta specializzata. Sono qui per pregare insieme perché torni la serenità. Si cammina, si va avanti, aiutandoci l’un l’altro". Erano stati gli stessi residenti della frazione impauriti a far partire il tam tam dopo il video lanciato in rete dal guru dei no vax Petrella che ‘godeva’ nell’annunciare come la riunione a cui era intervenuto fosse stata celebrata in una chiesa consacrata, "dove si svolge la messa". La paura nasceva dalla paura dei contagi perché come evidenziato dallo stesso Petrella (che tra l’altro ha anche criticato Papa Francesco per il suo sostegno alla campagna vaccinale) "c’erano un centinaio di partecipanti di cui solo un paio con mascherine" i quali sarebbero stati spinti da lui ad abbassarla per parlarsi viso a viso. Dall’altra parte però ieri ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?