Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

"Non stiamo davanti alle 13 cannelle" Ma il ricorso di Rosa viene respinto

Simone Boari (Rosa)
Simone Boari (Rosa)
Simone Boari (Rosa)

A dieci anni dal nuovo regolamento dei dehors di corso Mazzini La Cremeria Rosa ricorre al Tar per chiederne l’annullamento ma il tribunale amministrativo respinge il ricorso. "E’ tardivo e le modifiche introdotte dal Comune nel 2022 non hanno apportato variazioni tali da contestare oggi prescrizioni in vigore già da dieci anni". Il ricorso è stato presentato recentemente da Simone Boari, legale rappresentante della "Cremeria Rosa Snc", attraverso gli avvocati Michele Cantarini e Michelino Occhionero, per l’annullamento previo sospensiva di una delibera del consiglio comunale del 31 gennaio 2022 avente ad oggetto l’adozione del nuovo regolamento per la disciplina e l’installazione dei dehors per l’occupazione temporanea del suolo pubblico. Nello specifico un articolo del regolamento relativo alle prescrizioni per la tutela dello spazio davanti alla fontana del Calamo (ovvero la fontana della 13 cannelle) che la Sovrintendenza ha già imposto nel 2011 con un decreto che ha portato le attività interessate ad alleggerire i dehors solo con tavolini e ombrelloni (niente pedane e arredi ingombranti) e per sei mesi l’anno (dal 15 aprile al 15 ottobre). Il bene storico doveva avere una adeguata visuale che non la precludesse a turisti e studiosi. Il Comune all’epoca adeguò il regolamento che fu impugnato da due attività (una vinse) ma nessuna era Rosa. Ad inizio 2022 il Comune ha portato delle variazioni al regolamento e su queste si è basato il ricorso di Boari rinnovando una lesione del proprio interesse a poter collocare gli arredi per un periodo maggiore a quello dei sei mesi previsti dal momento che l’attività non si trova davanti alla fontana. Per il Tar però "le odierne modifiche riguardano unicamente la riscrittura meramente stilistica dell’articolo del regolamento e la modifica della numerazione dell’allegato" non il contenuto. Pertanto "le censure che Rosa indirizza sono tardive, la ricorrente non può dedurre oggi ciò che andava semmai proposto nel 2012".

Marina Verdenelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?