Ancona, 12 aprile 2018  - Udienza sprint per il processo per omicidio volontario a carico di Valerio Andreucci, il fantino di 23 anni di Ascoli Piceno arrestato per l'omicidio del veterinario Olindo Pinciaroli con il quale collaborava.

Oggi il Gup Paola Moscaroli ha condannato in abbreviato il giovane a 18 anni di reclusione non riconoscendo però l'aggravante della premeditazione contestata dal Pm Marco Pucilli. Andreucci è stato condannato per l'omicidio volontario e anche per la detenzione illegale di armi, per la simulazione di reato e la calunnia: quel giorno di maggio 2017 infatti il giovane, inizialmente sentito dai carabinieri, aveva riferito di essere stato aggredito insieme al veterinario da un rom, indicato come l'autore dell'omicidio.