Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Orso marsicano, la foto impazza sul web

Difficile ma non impossibile che un esemplare possa essere arrivato fino qui dall’Abruzzo . Cecchini: "Non è mai successo"

L’immagine della. fototrappola con data 24 aprile 2022. è stata postata sui social dal presunto proprietario con la scritta «alla Rocchetta di Genga»
L’immagine della. fototrappola con data 24 aprile 2022. è stata postata sui social dal presunto proprietario con la scritta «alla Rocchetta di Genga»
L’immagine della. fototrappola con data 24 aprile 2022. è stata postata sui social dal presunto proprietario con la scritta «alla Rocchetta di Genga»

Sta facendo il giro del web lo scatto che immortala un orso marsicano che si aggirerebbe nelle campagne tra Arcevia e Sassoferrato. L’immagine, ripresa da una fototrappola con data 24 aprile 2022, riprende effettivamente un orso ed è stata postata sui social dal presunto proprietario con la scritta "alla Rocchetta di Genga vicino ad Arcevia". Immediatamente la foto è stata ricondivisa decine di volte scatenando altrettanti commenti: alcuni preoccupati per l’eventuale presenza di un orso, altri più cauti che insinuano dubbi sull’autenticità. I Carabinieri Forestali, che si sono interessati alla vicenda, precisano che "l’attendibilità della foto non è verificabile". Al di là dello scatto in questione, l’eventuale presenza di un orso nella zona seppure non impossibile sarebbe alquanto improbabile e comunque non dovrebbe destare preoccupazione. "La comunità di orsi marsicani più vicina a noi si trova nel Parco Nazionale d’Abruzzo -spiega il colonnello Simone Cecchini dei Carabinieri Forestali- finora non è mai successo che un maschio giovane di orso sia arrivato fin qui ma tecnicamente non è impossibile. Non abbiamo però mai avuto segnalazioni, tanto meno ora, in questo senso". I Forestali precisano anche l’eventuale presenza di un orso non sarebbe un pericolo. "Gli orsi marsicani non sono pericolosi -aggiunge il colonnello Cecchini- e non si sono mai verificati casi di attacchi all’uomo per cui non ci sarebbe comunque da preoccuparsi".

Giulia Mancinelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?