Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 mar 2022

"Ospito 14 profughi tra mamme e bimbi Non sono un eroe, voglio solo aiutare"

Il bel gesto di Dariusz Burzec, polacco con moglie ucraina, che ha aperto la sua casa nelle campagne di Jesi "Sto anche preparando due furgoni pieni di materiale che porterò a Leopoli: tornerò con altre persone in fuga"

6 mar 2022
pierfrancesco curzi
Cronaca
La fuga dei profughi Ucraina dal loro Paese invaso dalla Russia di Putin. In provincia ne sono arrivati 81 per ora
La fuga dei profughi Ucraina dal loro Paese invaso dalla Russia di Putin. In provincia ne sono arrivati 81 per ora
La fuga dei profughi Ucraina dal loro Paese invaso dalla Russia di Putin. In provincia ne sono arrivati 81 per ora
La fuga dei profughi Ucraina dal loro Paese invaso dalla Russia di Putin. In provincia ne sono arrivati 81 per ora
La fuga dei profughi Ucraina dal loro Paese invaso dalla Russia di Putin. In provincia ne sono arrivati 81 per ora
La fuga dei profughi Ucraina dal loro Paese invaso dalla Russia di Putin. In provincia ne sono arrivati 81 per ora

di Pierfrancesco Curzi Quando la solidarietà e l’altruismo vanno oltre qualsiasi barriera. Un concetto messo in pratica da Dariusz Burzec, origini polacche e moglie ucraina, da anni residente a Jesi dov’è titolare di un’impresa edile. Burzec è stato probabilmente uno dei primi a ospitare i profughi scappati dal Paese che da dieci giorni è sotto le bombe della Russia. Oggi, con l’arrivo di una mamma e due bambini, raggiungerà un limite davvero incredibile: 14 persone, tra cui 5 mamme e i loro 9 figli di varie età. Come li ha aiutati e dove li ha accolti è lui stesso a dircelo: "Sono tutti a casa mia – spiega il polacco, ormai in Italia da parecchi anni – Tempo fa ho preso e messo a posto una casa nella prima campagna vicino a Jesi, lungo la strada verso Filottrano. Non è enorme ed è chiaro che ci stiamo stretti, ma ci adatteremo. In questo momento è importante che le madri con i loro figli vengano accolti, che possano stare tranquilli, che possano ricevere cibo e un posto per riposare, poi vedremo come sistemare tutto più avanti. Domani (oggi per chi legge, ndr) arriveranno qui una donna ucraina con i due figli e arriveremo a un totale di 14 ospiti". La questione non finisce qui perché alle 14 persone, tra cui c’è la cognata con 3 figli, se ne devono necessariamente aggiungere altre 5: "È vero, ci siamo anche io, mia moglie di origini ucraine e i nostri tre figli – puntualizza Dariusz – ma ripeto, ci stringeremo tutti un po’, sarà comunque un’esperienza. Quanto mi costa tutto ciò? Nel complesso delle mie attività rivolte all’aiuto alla popolazione ucraina tanti soldi, ma il denaro per cose come questa ha un valore relativo. Io non voglio assolutamente essere considerato un eroe, sono soltanto una ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?