Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 giu 2022

PalaBadiali pieno, Roccheggiani deserto: il paradosso tutto sportivo

Lo stadio non potrà ospitare tifosi in quanto inagibile: la questione continua a essere rimpallata, tra i mugugni generali

8 giu 2022

Da un palazzetto, il PalaBadiali, che si vestirà a festa per gara-2 scudetto del Città di Falconara nella serata di venerdì, ad uno stadio, il Roccheggiani, che a distanza di poche ore (sabato pomeriggio, ore 16.30) rischierà di rimanere desolatamente vuoto sugli spalti per il playout di Prima Categoria tra Falconarese e Colle 2006. I tifosi falconaresi conosceranno presto una situazione paradossale, in quanto il principale impianto cittadino è destinato a restare a porte chiuse per l’appuntamento che vale una stagione per la società del presidente Mirco Concettoni. I motivi? Dopo parte dei lavori di demolizione, l’ultima porzione di tribuna "in piedi" è inagibile (dall’ultimo Consiglio comunale, per abbatterla e riedificarla si pensa di riuscire entro l’anno). L’altra, lato parco Carletti, idem. C’è poi quella piccola, metallica, fatta installare provvisoriamente ma che, evidentemente, non potrà accogliere un numero sufficiente di appassionati che vorranno (o per meglio dire, vorrebbero) prendere parte a questo evento. Tant’è che la decisione delle autorità competenti, quando scriviamo non ancora comunicata in via ufficiale, potrebbe essere quella di proibire l’accesso a tutti, facendo giocare le squadre nel deserto del Roccheggiani. Qualcuno dei tifosi sponda Falconara avrebbe già storto il naso e neppure la dirigenza sarebbe entusiasta. Quel che appare sicuro è che, a quattro giorni da una partita vitale per confermare la categoria, nessuno sa ancora se il pubblico potrà accedere o meno sugli spalti. Esattamente l’opposto di quanto accadrà il giorno prima, venerdì alle 20,30, nel "confinante" PalaBadiali, dove sono attesi centinaia di spettatori per la finale scudetto (gara-2) tra Falconara e Pescara (il primo round è stato vinto dalle abruzzesi). Il club del presidente Marco Bramucci sta caricando l’ambiente con uno slogan: "La storia ci chiama". Perché per portare la sfida a gara-3 (sempre al Badiali, eventualmente la domenica), alle Citizens servirà solo vincere. E gli aficionados risponderanno presenti. A proposito: la prevendita va a gonfie vele. Biglietti acquistabili per 10 euro (intero) e 50 cent (minori di 14 anni) su Vivaticket o nei centri convenzionati (come la T18 Tabaccheria dell’Auditorium di via Marsala, 46), oppure in biglietteria, aperta dalle 18 alle 20 e venerdì dalle 17:30 in poi.

Giacomo Giampieri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?