Piazza Garibaldi e grandi eventi: test superato

I concerti dei Simple Minds e dei Pooh non hanno provocato problemi di traffico e sicurezza. Ora l’area si candida per il Capodanno

Piazza Garibaldi e grandi eventi: test superato

Piazza Garibaldi e grandi eventi: test superato

Simple Minds e Pooh, piazza Garibaldi supera il test dei grandi concerti e ora si pensa già a Capodanno. Nessun ingorgo dopo lo spettacolo e gli show durante la settimana evitano agli automobilisti la ‘caccia al parcheggio’. La macchina organizzativa ha conquistato anche i più scettici, nonostante le polemiche legate alla mancanza di maxi schermi in piazza, che temevano ingorghi e difficoltà di circolazione post eventi. Lunedì e mercoledì gli accessi hanno consentito di affluire e defluire regolarmente, senza lunghi tempi di attesa: gli ospiti, in entrambe le serate, hanno lasciato la piazza subito dopo lo spettacolo a bordo di un van con vetri scuri e questo ha consentito di aprire un altro accesso diretto alla passerella ciclopedonale, attraversata da quanti avevano lasciato le auto nel parcheggio antistante lo stadio Bianchelli.

La città divisa in due non ha risentito dalla mancanza ponte Garibaldi e ha ‘obbligato’ a chi arrivava da sud a usufruire dei parcheggi scambiatori nel centro commerciale ‘Il Molino’ e sotto ponte Zavatti. Nessun problema per chi invece ha deciso di raggiungere il centro storico a piedi dal parcheggio scambiatore nell’area ex Sacelit – Italcementi. Molti gli automobilisti che hanno optato per utilizzare la complanare per attraversare la città in modo da evitare code sullo stradone Misa dove il traffico è stato sempre scorrevole così come sul viale IV novembre e lungo la statale. Due serate dove in molti hanno preferito farsi una passeggiata per raggiungere la piazza evitando così la caccia al parcheggio.

Nessun problema legato alla sicurezza: presenti in piazza i security dell’organizzazione che hanno controllato che fosse rispettato il divieto d’introduzione del vetro e che le bottiglie in plastica fossero sprovviste di tappo. A confermare se piazza Garibaldi sia la location giusta per i grandi eventi, sarà la tre giorni di Jazz in programma da oggi fino a domenica. Una piazza che si candida ad ospitare la festa di Capodanno: sono tre le emittenti radiofoniche in lizza per quello che si preannuncia già un grande spettacolo in collegamento con una tv nazionale. Una spiaggia di velluto dove gli eventi continueranno a susseguirsi anche dopo la stagione estiva: si partirà da Pane Nostrum e poi, in attesa del Natale ci si affida a un ricco calendario di spettacoli teatrali che sarà presentato a breve dove non mancheranno importanti concerti.