Pini da abbattere per aprire il cantiere

Quattro pini saranno abbattuti nel cortile della scuola Garibaldi per far spazio alla ricostruzione del plesso. Saranno piantati nuovi alberi come compensazione.

Pini da abbattere per aprire il cantiere

Pini da abbattere per aprire il cantiere

Ancora pini da abbattere nel cortile della scuola Garibaldi dove sta per partire il cantiere per la demolizione e ricostruzione del plesso che ospitava biblioteca e Pinacoteca. Saranno quattro i pinus pinea che saranno tagliati nei prossimi giorni dopo i due già abbattuti nei mesi scorsi dopo alcuni eventi meteo avversi. La ragione dei nuovi abbattimenti risiede proprio nel cantiere che sta per partire per la ricostruzione del plesso che ospiterà il refettorio finanziato da fondi europei del Pnrr. "Sovrapponendo l’impronta del nuovo fabbricato nell’area così come attualmente configurata – si scrivono gli uffici comunali -, si evince chiaramente che alcune essenze protette ricadono al suo interno. Per questo risulta necessario il loro abbattimento, non essendoci altra soluzione tecnica volta a evitarlo e vista la finalità di pubblico interesse che riveste la realizzazione del nuovo fabbricato mensa". Per compensare "nel sito di ricostruzione del plesso della scuola Garibaldi o, in alternativa, nelle limitrofe aree verdi comunali saranno ripiantumate quattro roverelle e altrettanti alberi di giuda" assicurano dal Comune.