Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
22 mag 2022

Più che uno yacht è un’opera d’arte Crn vara Ciao coi fuochi d’artificio

Può accogliere fino a 10 ospiti nella suite armatoriale e nelle quattro cabine Vip. Una creatura sartoriale

22 mag 2022
Il varo del My Ciao ieri mattina nelle acque del porto di Ancona
Il varo del My Ciao ieri mattina nelle acque del porto di Ancona
Il varo del My Ciao ieri mattina nelle acque del porto di Ancona
Il varo del My Ciao ieri mattina nelle acque del porto di Ancona
Il varo del My Ciao ieri mattina nelle acque del porto di Ancona
Il varo del My Ciao ieri mattina nelle acque del porto di Ancona

Uno yacht su misura. Una nuova opera d’arte quella firmata CRN è scesa per la prima volta in mare. Il bespoke yacht CRN 142, che sarà consegnato come MY CIAO, è stato varato ieri nella Superyacht Yard Ferretti Group di Ancona con un’emozionante cerimonia privata alla presenza dell’armatore, del top management dell’azienda e dei dipendenti con le loro famiglie. Realizzato completamente in alluminio, MY CIAO è stato progettato e costruito da CRN in stretta collaborazione con lo studio di design e architettura Omega Architects, che ne ha concepito le linee esterne, e con lo studio di architettura Massari Design, che ha curato le zone ospiti esterne e gli interiors. Con i suoi 52 metri di lunghezza, un baglio di 9 metri e un gross tonnage di 499, il nuovo true custom yacht si sviluppa su quattro ponti e può comodamente accogliere a bordo fino a 10 ospiti nella suite armatoriale posta nel Main Deck e nelle 4 cabine VIP situate nel Lower Deck. Lo yacht varato ieri è una vera e propria opera sartoriale artigianale che si distingue per linee esterne tese e slanciate che, insieme alla prua quasi verticale, ne esprimono la decisa personalità sportiva e dinamica. Il segnale che il mercato di categoria è tutt’altro che in difficoltà.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?