Rissa alla festa: in cinque nei guai

Rissa alla festa:  in cinque nei guai

Rissa alla festa: in cinque nei guai

Un cellulare sparito aveva scatenato una rissa a un compleanno. Erano state lanciate bottiglie, sassi. Il bilancio era stato di otto feriti. In 13 erano stati identificati e denunciati per gli episodi accaduti il 14 giugno del 2021 a Fabriano, nella struttura ricettiva "Villa Panorama" in località Civita. L’abitazione era stata trovata devastata: danni agli arredi, alle auto in sosta.

Nella struttura si festeggiava un compleanno ma poi a un invitato era stato rubato il cellulare. Così era scoppiato il finimondo, con accuse incrociate finite a botte. Le persone finite nei guai, tutte per il reato di rissa in concorso, avevano tra i 17 e i 30 anni. Una parte di loro ha già definito con altre procedure le proprie posizioni, qualcuno ha fatto la messa alla prova altri hanno pagato con il decreto penale di condanna. In cinque invece si erano opposti a queste procedure e sono stati rinviati a giudizio. Sono un rumeno di 40 anni e quattro fabrianesi: due hanno 22 anni e gli altri 20 e 21 anni. Per loro si è aperto ieri il processo davanti alla giudice Martina Marinangeli. Il procedimento è alla fase della lista dei testimoni che inizieranno ad essere sentiti nella prossima udienza, fissata per il prossimo settembre.

ma. ver.