Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 mag 2022

Scenografia da sogno: si festeggia la Vigor in D

Oggi la squadra neo promossa scenderà in campo per l’ultima partita al Bianchelli che per l’occasione sarà vestito a festa grazie ai tifosi della Nord

8 mag 2022
Lo stadio a partire dalla curva si colorerà di rosso e blu
Lo stadio a partire dalla curva si colorerà di rosso e blu
Lo stadio a partire dalla curva si colorerà di rosso e blu
Lo stadio a partire dalla curva si colorerà di rosso e blu
Lo stadio a partire dalla curva si colorerà di rosso e blu
Lo stadio a partire dalla curva si colorerà di rosso e blu

La città abbraccia la Vigor, la Vigor abbraccia Senigallia. Sarà gran festa oggi al Bianchelli per l’ultima partita interna in campionato della squadra calcistica, che al termine di una stagione trionfale, vissuta praticamente sempre in vetta alla classifica, ha conquistato, già da due settimane, il ritorno in serie D dopo ben 18 anni di attesa.

Alle 16.30 il big match contro l’Atletico Ascoli, secondo in classifica, peserà soltanto per gli ospiti, ancora a caccia della miglior posizione in vista dei playoff, ma sarà partita vera per salutare degnamente il pubblico del Bianchelli – autentico dodicesimo uomo in campo per tutta la stagione – prima dell’ultima partita di campionato di domenica prossima a Colbordolo contro l’Atletico Gallo, ininfluente per entrambe. La curva nord vigorina ha preparato una coreografia super per salutare i ragazzi di mister Aldo Clementi e festeggiare i 40 anni dalla fondazione del gruppo ultras Ragazzi della Nord, che cadono proprio in questi giorni. Ad ogni tifoso verranno consegnati un cartoncini rossi o blu, che verranno poi alzati contemporaneamente al momento dell’ingresso delle squadre in campo, quando un enorme telone calerà su tutta la curva dello stadio, che ci si attende gremita.

"Stiamo lavorando da mesi a questa coreografia – sottolineano i Ragazzi della Nord – Con l’aiuto di tutti riusciremo a dare alla città e alla squadra lo spettacolo che queste meritano".

Il legame tra città, tifosi e giocatori nelle ultime settimane è tornato più vivo che mai, ricordando quello degli anni ’80 in serie C: la Vigor ha avuto una media spettatori più da campionati professionistici che da Eccellenza regionale, ma soprattutto nelle piazze, nei bar, nelle strade, si è tornato a parlare della gloriosa squadra cittadina, che proprio lo scorso anno ha compiuto il secolo di vita.

Determinanti, in ciò, non solo i risultati, ma la forte identità tra – da una parte – dirigenza, staff tecnico e giocatori quasi tutti senigalliesi e formatisi nelle giovanili locali e – dall’altra – il "popolo vigorino", tornato a riconoscersi negli antichi colori rossoblù dopo anni di amore sopito. A fine partita la squadra sfilerà davanti al pubblico del Bianchelli, chiamata e celebrata dallo speaker dello stadio in un giro di campo trionfale, con tanto di premiazione per il titolo di Eccellenza vinto: il suggello di un’annata – iniziata a settembre 2021 con la festa al teatro La Fenice per i 100 anni, proseguita nei giorni scorsi con la mostra per il quarantennale dei Ragazzi della Nord e i festeggiamenti per la promozione in serie D – indimenticabile, in cui la Vigor è definitivamente tornata nel cuore dei senigalliesi.

Andrea Pongetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?