Scienza e fede aperte al dialogo. Sul palco il vescovo e il prof Silvestri

Manenti e lo studioso domani in piazza Roma in occasione dei 50 anni dalla morte di Enrico Medi.

Scienza e fede aperte al dialogo. Sul palco il vescovo e il prof Silvestri

Scienza e fede aperte al dialogo. Sul palco il vescovo e il prof Silvestri

Domani alle 21,30 in piazza Roma il vescovo Franco Manenti incontra il professor Guido Silvestri. Un appuntamento interessante dove scienza e fede si interfacceranno attraverso i due esponenti cittadini più importanti: il vescovo e lo scienziato senigalliese che ricopre il ruolo di professore ordinario di Patologia Generale alla Emory University di Atlanta.

Dal 2001 dirige un laboratorio di ricerca specializzato nello studio dell’infezione da Hiv, di cui è considerato uno dei massimi esperti al mondo. Un legame forte quello che Silvestri mantiene con la spiaggia di velluto, dove torna almeno una volta all’anno: durante la pandemia è stato molto presente attraverso i social con i suoi post quotidiani ‘Pillole di ottimismo’.

Quello di domani sera sarà un dialogo aperto e sincero tra due uomini curiosi e interpellati, ognuno nel proprio percorso, dal mistero della vita e dalle tante dimensioni in cui questa si esprime. Un appuntamento per celebrare il 50esimo anniversario della morte di Enrico Medi. Non sempre scienza e fede si sono guardate con simpatia, ma ci sono state persone come Enrico Medi, che sono riuscite in modo esemplare a far sintesi, nella propria vita, facendole dialogare con grande intensità. Sarà quindi interessante ascoltare l’esperienza e la sensibilità del teologo in dialogo con lo scienziato che non rinuncia a farsi più di una domanda sul senso più profondo della ricerca.

Un dialogo aperto e sincero tra due uomini curiosi e interpellati, ognuno nel proprio percorso, dal mistero della vita e dalle tante dimensioni in cui questa si esprime. In caso di maltempo l’incontro si svolgerà al Cinema Gabbiano.