Ancona, 25 gennaio 2021 - Controlli alle fermate dei bus, richieste di sindacati e comitato che manifesteranno sotto la sede del provveditorato, app per prenotare il trasporto pubblico e le ultime raccomandazioni dell’ufficio scolastico regionale che ha inviato agli istituti le linee guida da rispettare. Riprenderà così oggi la scuola alle superiori dove torneranno in classe il 50 per cento degli alunni. Dalle 8 la carovana scolastica varcherà gli ingressi dei vari plessi dove i presidi hanno assicurato entrate diversificate e scaglionate per evitare assembramenti. Nessuna classe dimezzata nel capoluogo dorico, chi tornerà a lezione in presenza oggi lo farà con tutti i suoi compagni.

Il messaggio Acquaroli: "È un giorno importante, facciamo attenzione"

Punto dolente sarà il trasporto scolastico dove il controllo a bordo è affidato agli steward mentre a terra, alle fermate, potranno controllare anche le forze dell’ordine. In tutte le Marche sono stati assicurati 134 bus aggiuntivi, 34 solo nella provincia di Ancona, raddoppiate le fermate e per Ancona la App "Atma"permette allo studente di prenotare l’orario e la fermata di salita e discesa dal bus che utilizza per andare a scuola. Cliccando il tasto su "prenota scuola-6Smart" si sceglie e ci si assicura il posto. Ben 600 le prenotazioni registrate fino a sabato dal servizio, su quattro linee urbane.

Il punto Scuole: in classe a metà. Acquaroli anticipa il Tar

La protesta

 Il comitato "Priorità alla scuola" ha organizzato una mobilitazione che si terrà in contemporanea su 24 città d’Italia per chiedere soldi del recovery fund da destinare alla scuola pubblica. Per le Marche l’appuntamento sarà alle 14.30, ad Ancona, in via XXV Aprile. Con il comitato ci saranno anche i sindacati. Riduzione del numero di alunni per classe, l’immediata assunzione dei precari, investimenti seri e veloci sull’edilizia scolastica, screening e vaccini per personale scolastico in condizioni di fragilità. Queste le richieste che verranno dibattute nella manifestazione a cui aderiscono Flc Cgil, Uil, Cnps, Rifondazione Comunista e Potere al popolo.

Linee guida

Sono state inviate alle scuole sabato ricordando, la dove è possibile, il dimezzamento delle classi per evitare i contagi. Tra le raccomandazioni non usare il mezzo pubblico se si ha febbre, tosse, raffreddore, indossare la mascherina, igienizzarsi le mani più volte durante il trasporto, mantenere le distanze di sicurezza a bordo del bus e alle fermate e seguire le indicazioni degli steward. Il direttore generale Marco Ugo Filisetti oggi farà un sopralluogo al campus di Pesaro, dove si trova un concentrato di scuole superiori, e ad Agraria. Sarà insieme al provveditore provinciale Marcella Tinazzi, all’uscita, attorno alle 13, per vedere come si sono organizzate le scuole e il trasporto scolastico nella provincia dove è partita la pandemia. Un controllo simbolico alle fermate dei bus e alle uscite dei plessi che verrà ripetuto poi anche in altre scuole della regione.