Seconda categoria, tante le novità La Giovane Offagna pensa in grande

Dopo un campionato trionfale grazie a un mix di ragazzi ed esperti, si lavora alla nuova sfida.

Seconda categoria, tante le novità  La Giovane Offagna pensa in grande

Seconda categoria, tante le novità La Giovane Offagna pensa in grande

La Seconda Categoria è finita da poco, con le ultime promozioni e la beffa finale per la Falconarese, battuta dall’Usav Pisaurum nello spareggio conclusivo di metà giugno, ma è già tempo di guardare alla stagione 2023-24, che presenterà diverse novità tra le formazioni al via. Potrebbe non esserci la stessa Falconarese, che ha ottime chance di ripescaggio in Prima, un risultato che sarebbe senz’altro meritato dopo un campionato da protagonista ma con tanta sfortuna nelle battute decisive; ci sarà invece sicuramente l’Offagna, una delle neopromosse dalla Terza Categoria, da dove è salita anche l’Ostra, altra società con un passo importante in categorie superiori, pure la Promozione.

La Giovane Offagna è arrivata in Seconda dopo una stagione che definire trionfale è poco: non c’è stata praticamente storia nel torneo di Terza girone D, con la squadra dell’allenatore Giuseppe Micucci che ha conquistato la promozione con una giornata di anticipo, sfruttando una rosa costruita con grande acume: un mix di giovani ed esperti come il bomber Massimo Paolinelli, classe 1977 e una ventina di gol all’attivo e fare la differenza davanti alla porta avversaria. Nella partita decisiva vinta in casa contro il Real Casebruciate allo stadio Raimondo Vianello – si proprio il celebre presentatore e attore che da bambino trascorreva le vacanze a Offagna – in quel giorno di due mesi fa c’era una comunità intera, con giovani, meno giovani, ragazzi del vivaio e un popolo di oltre 400 spettatori che troppo spesso non si vedono nemmeno in alcuni campi di Eccellenza.

A distanza di qualche settimana, la Giovane Offagna si gode ancora la festa ma già pensa al futuro: in settimana è stato presentato il settore giovanile 2023-24, mentre nella pagina facebook del club sono state appena postate le immagini della promozione in Seconda con un messaggio benaugurante: "Emozioni non solo nel passato e nel presente ma speriamo anche nel futuro: la differenza le fanno le persone", si legge in vista del prossimo campionato. Si è chiusa intanto ieri la terza settimana del centro estivo "SportivaMente Giocando": attività di vario tipo per i più giovani con sculture, giochi con l’acqua, disegni sulle magliette, "un autentico spettacolo autoprodotto dai bambini" per una società che ha dimostrato di saper vincere sul campo, riportando Offagna in Seconda Categoria, ma pure fuori, con attività che vanno oltre il lato prettamente agonistico coinvolgendo il valore ludico e sociale dello sport.

Andrea Pongetti