Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 lug 2022
5 lug 2022

Si schianta sulle auto, poi va a casa a dormire

È un bengalese che forse per un colpo di sonno si è scontrato con le vetture in sosta prima di andarsene come niente fosse: multato

5 lug 2022
L’auto del 34enne accartocciata e abbandonata in strada
L’auto del 34enne accartocciata e abbandonata in strada
L’auto del 34enne accartocciata e abbandonata in strada
L’auto del 34enne accartocciata e abbandonata in strada
L’auto del 34enne accartocciata e abbandonata in strada
L’auto del 34enne accartocciata e abbandonata in strada

Si è addormentato mentre era alla guida della propria auto, finendo poi contro alcune vetture regolarmente in sosta negli stalli lungo la strada. L’incidente è accaduto nelle prime ore di domenica, poco dopo le 7. L’uomo, un bengalese di 34 anni, residente a Falconara, sceso dalla vettura e constato i danni, invece di chiamare le forze dell’ordine ha pensato bene di lasciare l’auto accartocciata in strada, lungo via Bottego, e di andare verso la propria abitazione a piedi per poi mettersi a dormire. Inutile, comunque, sarebbe stato rimettersi alla guida dato che la ruota anteriore sinistra era completamente spaccata. A svegliarlo però sono stati poco più tardi i carabinieri della Stazione di Collemarino, guidati dal comandante Giuseppe Colasanto. Infatti, poco dopo che era avvenuto l’incidente, il rumore assordante delle lamiere aveva fatto affacciare alle finestre i residenti svegliatisi di soprassalto. Notata la scena, ma soprattutto che non era presente sul posto alcun automobilista, hanno immediatamente telefonato al Nue 112. Sul luogo è giunta una pattuglia dell’Arma che, come prima cosa, si è sincerata che non vi fossero persone rimaste ferite. Nell’effettuare i rilievi di rito e regolare la viabilità, sono ovviamente risaliti anche al proprietario della Opel che aveva provocato lo schianto e quindi anche al conducente. L’uomo è stato immediatamente invitato a presentarsi in via Bottego. Chieste spiegazioni, ha riferito che stava tornando dal lavoro quando ha avuto un colpo di sonno e, di conseguenza, l’incidente. La scusa non gli è però servita per evitare una sanzione e nemmeno la decurtazione dei punti dalla patente. Fortunatamente assicurato, i danni ingenti provocati alle tre auto in sosta lungo la via, di proprietà di alcuni residenti, verranno pagati dalla compagnia.

Non è la prima volta che a Falconara si verificano situazioni del genere, con i conducenti che perdono il controllo dei mezzi e finiscono per schiantarsi sulle auto in sosta. Episodi, questi, che sono spesso dettati dall’alta velocità con cui alcuni utenti approcciano alle strade cittadine o, in altri casi, dall’abuso di alcol. È il caso di un 50enne di origine belga ma residente in città che, a metà dello scorso mese di maggio, fece strike di veicoli mentre guidava sbronzo un monopattino. Il suo stato di ubriachezza gli ha fatto perdere il controllo del mezzo, tanto da impattare violentemente contro le vetture parcheggiate in via della Tecnica, danneggiandone ben sei e rimanendo, lui stesso, ferito. All’arrivo dei carabinieri, e dopo l’apposito controllo con l’etilometro, l’uomo è risultato positivo al test con un indice superiore di sei volte il limite consentito per una guida lucida: aveva un tasso pari 2,84 grammi litro.

al.big.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?