Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 giu 2022

S’intrufola nelle cabine Fermato un 50enne

8 giu 2022
La polizia sempre presente a ridosso della spiaggia: qui durante un controllo nei pressi della Rotonda
La polizia sempre presente a ridosso della spiaggia: qui durante un controllo nei pressi della Rotonda
La polizia sempre presente a ridosso della spiaggia: qui durante un controllo nei pressi della Rotonda
La polizia sempre presente a ridosso della spiaggia: qui durante un controllo nei pressi della Rotonda
La polizia sempre presente a ridosso della spiaggia: qui durante un controllo nei pressi della Rotonda
La polizia sempre presente a ridosso della spiaggia: qui durante un controllo nei pressi della Rotonda

S’intrufola nelle cabine dello stabilimento ‘Baia del Porto’, denunciato per furto un 50enne di origini pugliesi. È stato necessario l’intervento di una volante lunedì pomeriggio nello stabilimento balneare adiacente al porto, dove un uomo, in preda ai fumi dell’alcool, si era introdotto in alcune cabine sotto gli occhi di alcuni bagnanti: in un primo momento hanno pensato che si trattasse di un operaio, ma poco dopo, vedendolo uscire e rientrare da una cabina all’altra, con indosso gli stessi indumenti, hanno avvisato il bagnino che lo ha allontanato ed ha chiesto l’intervento della polizia. Qualcuno ha pensato ad un maniaco, altri ad un ladro. Il 50enne ha tentato di giustificarsi dicendo che stava cercando una persona e che alcuni conoscenti gli avevano indicato proprio le cabine, ma non ha potuto giustificare il possesso di alcuni indumenti che aveva sottratto dagli spogliatoi. Il 50enne è stato identificato e denunciato per furto. Non è la prima volta che l’uomo viene pizzicato dai poliziotti, era già accaduto in passato, quando era stato sorpreso, sempre in uno stabilimento del lungomare, mentre in preda ai fumi dell’alcool infastidiva alcuni clienti. Sono sempre più numerosi gli stabilimenti balneari che, proprio per evitare spiacevoli episodi, si avvalgono di persone addette al controllo anche nell’orario diurno. Sono stati numerosi gli atti vandalici che si sono verificati l’anno scorso ai danni di altrettanti stabilimenti balneari, nei giorni scorsi invece sono stati presi di mira tavoli e biciclette rubati sul lungomare e poi lanciati nel fiume Misa: ieri sono stati recuperati dai vigili del fuoco che hanno effettuato un intervento nel primo pomeriggio. Nei giorni scorsi le foto degli arredi e delle biciclette nel fiume avevano fatto il giro dei social scatenando numerose polemiche. Intanto proseguono i controlli da parte delle forze dell’ordine che, nei mesi estivi, saranno intensificati ogni week-end e in occasione dei grandi eventi. Anche lo scorso fine settimana i controlli hanno consentito di arrestare due pusher trovati in possesso di circa 250 grammi di sostanza stupefacente.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?