"Soldi per celebrare i 100 anni di Anselmi"

In occasione del 99° anniversario della nascita di Sergio Anselmi, il Partito democratico stanzia 25mila euro per celebrare il centenario del grande storico marchigiano. Il Museo della Mezzadria che porta il suo nome è una delle realtà culturali più importanti della regione.

L’11 novembre Sergio Anselmi avrebbe compiuto 99 anni. In tale occasione, il gruppo assembleare del Partito democratico annuncia di aver depositato una proposta di legge a prima firma del capogruppo Maurizio Mangialardi che stanzia 25mila euro per l’organizzazione delle celebrazioni e delle iniziative culturali che si svolgeranno nel 2024, in occasione del centenario della sua nascita. Anselmi è riconosciuto come uno dei più importanti storici marchigiani. Professore ordinario di Storia Economica nella Università di Ancona, è tuttora considerato un punto di riferimento imprescindibile per gli studiosi di storia della mezzadria e di storia della navigazione e dei rapporti storici tra le due sponde dell’Adriatico. A Senigallia, il Museo della Mezzadria che porta il suo nome è diventata una delle più interessanti e vivaci realtà culturali del panorama regionale, frutto del suo ingegno e del suo amore per le Marche. Inaugurato nel 1978, la struttura vanta oggi una collezione di quasi 2.000 oggetti esposti, mentre la sua biblioteca conta circa 10.000 volumi. "Non solo da senigalliesi, ma anche da marchigiani – spiega Mangialardi – dobbiamo a Sergio Anselmi la più approfondita ricerca dell’identità della nostra regione, che egli contribuì a far conoscere, a divulgare e a promuovere soprattutto a livello nazionale e internazionale grazie a una mole di studi e ricerche che, non a caso, hanno spinto gli osservatori più attenti a paragonarlo al grande storico francese Fernand Braudel". Ci si prepara a festeggiare anche il centenario di un altro senigalliese illustre, il fotografo Mario Giacomelli.