"Sosta in via Galilei, costi aumentati"

Il capogruppo di Vola, Ancora e Riformisti, Marco Baldassini, critica l'aumento dei costi e la perdita di area verde per il nuovo parcheggio di via Galilei, finanziato con sponsorizzazioni. Baldassini contesta l'assenza di trasparenza nell'approvazione del progetto, che ha visto un significativo aumento di costi rispetto alla stima iniziale.

"Sosta in via Galilei, costi aumentati"

"Sosta in via Galilei, costi aumentati"

Costi aumentati e area verde sacrificata per il "nuovo parcheggio di via Galilei". Critico il capogruppo di Vola, Ancora e Riformisti, Marco Baldassini. L’opera, "richiesta nel 2017 dagli studi medici", ha determinato ad inizio luglio la ricerca di "sponsorizzazioni per la realizzazione" da parte del Comune. Baldassini reputa "assurdo che l’amministrazione non abbia convocato una Commissione per illustrare sia il vecchio progetto stimato in circa 37mila euro (a carico della Farmacia Mannucci), sia il nuovo progetto redatto dall’ingegnere Danilo Codovilli (quello definitivo acquisito l’11 giugno) che ha fatto lievitare la stima di costo ad oltre 92.500 euro per la necessità di mettere in sicurezza, tra le altre cose, i muri di contenimento visto i carichi che dovranno sorreggere, ovvero 13 auto in sosta". Baldassini non contesta la volontà di trovare finanziatori, ma un’opera "a discapito di un’area verde di 680 metri quadri, come il parcheggio ‘elettorale’ di via Emilia costato circa 90mila euro interamente pagato con risorse comunali". Stavolta un’opera con "risorse private" ma che "sarà acquisita a patrimonio comunale".