La prenotazione sarà per tutta la giornata, il posto telo mare varrà per due persone, chi riuscirà a riservarsi uno spazio dovrà attendere almeno tre giorni prima di effettuare una nuova prenotazione quindi potrà andare in spiaggia libera a Portonovo e Mezzavalle o il sabato o la domenica. Per chi prenoterà e non si presenta finirà in una blacklist e non potrà più utilizzare l’applicazione. Così funzionerà la App iBeach scelta dal Comune per regolare gli accessi nel fine settimana delle spiagge libere di Portonovo e Mezzavalle. Da giovedì sarà operativa. Domani gli autori del progetto la...

La prenotazione sarà per tutta la giornata, il posto telo mare varrà per due persone, chi riuscirà a riservarsi uno spazio dovrà attendere almeno tre giorni prima di effettuare una nuova prenotazione quindi potrà andare in spiaggia libera a Portonovo e Mezzavalle o il sabato o la domenica. Per chi prenoterà e non si presenta finirà in una blacklist e non potrà più utilizzare l’applicazione. Così funzionerà la App iBeach scelta dal Comune per regolare gli accessi nel fine settimana delle spiagge libere di Portonovo e Mezzavalle. Da giovedì sarà operativa. Domani gli autori del progetto la presenteranno alla giunta. "Mancano pochissimi dettagli ma per il resto è pronta – dice Alessandro Pesarini, presidente della società iBeach srl che ha ideato la App – sono 40 giorni che ci lavoriamo. E’ una App che esiste già da cinque anni, a Numana e Sirolo l’hanno usata diversi stabilimenti. Più di un mese fa il Comune ci ha chiamato e ci ha chiesto se potevamo adattarla a spiagge e stabilimenti in vista delle restrizioni per il Covid-19. E’ gratuita".

Dietro ci sono tutte teste anconetane, altri quattro soci dai 33 ai 40 anni, che lavorano nel campo informatico e delle e-commerce. "Ci saranno anche delle mappe che indicheranno a grandi linee il posto prenotato – spiega Pesarini – per l’ombrellone sarà possibile scegliere la posizione mentre per il solo posto telo no. Al Comune abbiamo indicato anche il bisogno di usare degli steward a terra perché una figura umana sul posto per i controlli è necessaria".

Aprendo la App l’utente dovrà registrarsi. "E’ come usare booking – sottolinea Pesarini – ci saranno più scelte. Per prenotare la spiaggia si va su prenotazione e si cerca la propria regione e la propria città. Andando su Ancona compariranno le due spiagge libere di Mezzavalle e Portonovo che a loro volta avranno delle suddivisioni in zone, stiamo aspettando i nomi da inserire per identificarle".

Chi prenota lo stallo non dovrà indicare per quante persone ma sotto l’ombrellone potranno stare massimo 4 persone. Prenotando riceverà un Qr code, un codice a barre tridimensionale che con l’uso del telefonino (cliccando sullo spazio check-in della App) passerà su un tabellone in spiaggia registrando così che è arrivato. Se con lui ci sono altre persone dovranno semplicemente aprire sempre la App sul tasto check-in e passarlo sul tabellone che sarà in spiaggia. Non ci sarà bisogno di arrivare tutti insieme. Il posto ombrellone sarà di 4 metri per 4 metri. "La prenotazione del telo – dice Pesarini – vale per due perché lo spazio che potrà occupare è di 3 metri e 80 per 3 metri e 80 quindi ci si sta massimo in due". Per disdire si potrà farlo entro le 24 del giorno precedente ma in caso di maltempo si potrà disdire entro le 8 del mattino. Chi prenota per più di due volte e poi non va al mare scatta la blacklist. A Mezzavelle i pannelli per passare il Qr code saranno uno a monte dello stradello e uno a valle. Gli steward saranno dotati di uno scanner per controllare che chi occupa i posti sia chi ha davvero prenotato.