La fontana dei leoni a Jesi, si lavora per perfezionare l’illuminazione
La fontana dei leoni a Jesi, si lavora per perfezionare l’illuminazione
Fontana dei leoni, si lavora agli ultimi dettagli mentre si conoscerà probabilmente solo a settembre l’esito del lascito testamentario e cioè la verifica del rispetto delle volontà del compianto vignettista di origini jesine Cassio Morosetti. L’esecutrice testamentaria ha preso del tempo per studiare la documentazione che il Comune le ha fornito e le sta fornendo in questi giorni. Ma intanto...

Fontana dei leoni, si lavora agli ultimi dettagli mentre si conoscerà probabilmente solo a settembre l’esito del lascito testamentario e cioè la verifica del rispetto delle volontà del compianto vignettista di origini jesine Cassio Morosetti. L’esecutrice testamentaria ha preso del tempo per studiare la documentazione che il Comune le ha fornito e le sta fornendo in questi giorni. Ma intanto dal Comune annunciano come dalla prossima settimana gran parte del corso si trasformerà. Sulla fontana da piazza Indipendenza spiegano: "Per l’illuminazione i tecnici sono al lavoro per individuare non solo la migliore tonalità bianco-oro per meglio armonizzarsi con il contesto architettonico presente, ma anche il software più efficace per le fasi di programmazione dell’impianto". Anche l’impianto idrico è in "rodaggio ancora per qualche giorno perché – spiegano ancora – è naturale il formarsi di piccole impurità di calcare all’interno del circolo idraulico della fontana che, in fase di avvio, potrebbero ostruire parzialmente uno dei vari augelli da cui fuoriesce l’acqua, aumentandone la gettata fuori dalla vasca (una fuoriuscita si è verificata sabato, ndr)". La fontana non zampillerà sempre ma solo dalle 8 alle 13 e dalle 15 alle 23. "L’acqua – spiegano dal Comune – è la stessa che viene puntualmente riciclata, peraltro trattata con una sostanza tale da renderla sgradita ai picconi". Poi sul restyling del corso spiegano: "Si sono completate le prove delle tenute a secco e della malta utilizzata per la pavimentazione finale, dando un esito positivo. Ora la ditta acquisirà in settimana il materiale necessario per avviare, a inizio della prossima, l’intera pavimentazione dell’ampia area attualmente scoperta dove sono già terminati i lavori. Questo permetterà, non solo un più agevole transito, ma anche di avere una prima percezione di quello che diventerà corso Matteotti una volta ultimati i lavori: un elegante percorso pedonale, senza dislivelli né barriere architettoniche".