Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

"Ultimo miglio", lavori al via tra due anni

Summit in Regione con Rfi e Anas per il collegamento tra porto e autostrada, il sindaco Valeria Mancinelli: "Finalmente si può partire"

18 giu 2022
A sinistra il sindaco. Mancinelli e, a destra, il governatore Acquaroli
A sinistra il sindaco. Mancinelli e, a destra, il governatore Acquaroli
A sinistra il sindaco. Mancinelli e, a destra, il governatore Acquaroli
A sinistra il sindaco. Mancinelli e, a destra, il governatore Acquaroli
A sinistra il sindaco. Mancinelli e, a destra, il governatore Acquaroli
A sinistra il sindaco. Mancinelli e, a destra, il governatore Acquaroli

"Finalmente si può partire". Così la sindaca di Ancona, Valeria Mancinelli, a proposito del famoso ‘Ultimo Miglio’, l’uscita a nord dal porto di Ancona, dopo il vertice a tre con Anas e Ferrovie dello Stato.

Ieri mattina la Mancinelli ha partecipato in Regione all’incontro con i responsabili di Anas e Ferrovie per la presentazione del progetto definitivo del nuovo collegamento tra la S.S. 16 e il porto di Ancona - ultimo miglio di connessione del Porto di Ancona.

Alcuni giorni fa il Carlino aveva annunciato un importante provvedimento in tal senso, con l’avviso dell’imminente approvazione del progetto definitivo dell’opera. Prima, nel corso di un mese esatto dalla presentazione del documento, una decina di giorni or sono circa, i privati che hanno terreni o proprietà lungo il percorso del nuovo asse dovranno presentare eventuali memorie per bloccare o modificare le procedure degli espropri.

L’incontro in Regione con gli altri enti interessati è un altro passaggio molto importante: "I soldi ci sono – ha affermato la sindaca di Ancona a margine del faccia a faccia – così come il progetto definitivo, presentato ufficialmente stamattina. Sono stati avviati gli espropri delle aree necessarie e Anas è incaricata dalla realizzazione dell’opera. Stavolta si fa sul serio e dopo quarant’anni finalmente si può partire con l’ultimo miglio, l’uscita dal porto Ancona, che risolverà anche il problema del traffico a Torrette. Anas ha dimostrato impegno, determinazione e voglia di collaborare con le Istituzioni. Ora restiamo sul pezzo senza farci distrarre, perché questa volta l’opportunità è davvero reale".

I lavori di raddoppio della strada statale 16 Adriatica ad Ancona procedono regolarmente con previsione di completamento entro il 2024, mentre per il collegamento al porto di Ancona è in fase di avvio la Conferenza dei Servizi sul progetto definitivo con l’obbiettivo di avviare la gara d’appalto entro la fine del 2023.

Il punto sullo stato di avanzamento delle due importanti opere è stato tracciato tra tutti i soggetti coinvolti. A partire dal presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, l’assessore alle infrastrutture Francesco Baldelli, l’amministratore delegato di Anas Aldo Isi, il responsabile della Struttura Territoriale Anas Marche e Commissario Straordinario Paolo Testaguzza, il direttore Investimenti Area Centro RFI Marco Marchese in collegamento video e il presidente dell’Autorità Portuale Vincenzo Garofalo: "Abbiamo ricevuto notizie importanti – ha detto Acquaroli –. C’è l’opportunità di anticipare i lavori per l’ultimo miglio di un’opera strategica per il porto di Ancona, per la sua città ed i collegamenti con l’A14 e con l’ospedale di Torrette. Un intervento atteso da moltissimi anni, importante per il capoluogo ma anche per la competitività di tutto il sistema regionale".

p. cu.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?