Una strada tutta pedonale per Portonovo

Riqualificazione degli ex Mutilatini e strada pedonale per collegare la baia di Portonovo: approvati dalla giunta comunale i documenti di fattibilità. Due temi già affrontati e mai risolti in passato, adesso la svolta per i due interventi inseriti nella variazione del piano triennale delle opere pubbliche 2023-2025 che oggi il consiglio dovrebbe approvare. Per la parte di competenza della direzione lavori pubblici, l’esecutivo ha approvato il documento del percorso pedonale su strada. Lo studio di fattibilità esaminato tiene conto di tutti gli aspetti tecnici, ambientali, finanziari e economico-sociali e procedurali. L’obiettivo da perseguire è l’allargamento della sede stradale comunale, vecchia di 60 anni, tortuosa, in pendenza e con più strettoie, e la realizzazione di un percorso pedonale affiancato alla strada carrabile. A tale scopo sono previste operazioni importanti di scavo, reinterro, demolizione, decespugliamento, realizzazione di paratie, cordoli, sopralevazioni, asfaltature, nuove barriere di sicurezza e quant’altro. I tempi stimati per l’esecuzione sono complessivamente di circa 450 giorni.

Sull’ex colonia estiva dei Mutilatini la giunta ha fatto la stessa cosa, approvando il progetto di recupero e riqualificazione della struttura, 800mq su tre piani, elaborato dalla direzione urbanistica. Il bene, circondato da fitta vegetazione, è in uno stato di forte degrado e attraverso l’intervento si intende riqualificare e valorizzare non solo l’edificio abbandonato ma anche la vocazione turistica e ambientale della baia. Il suo recupero, difatti, ne consentirà un utilizzo capace di intercettare la domanda di ricettività inclusiva e attenta ai valori del Parco, in stretta connessione con una fruizione ciclabile e pedonale dell’area. Della proprietà comunale fa parte anche un capanno sulla spiaggia della Torre sulla quale si affaccia.