La discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo dopo la tragedia (Ansa)
La discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo dopo la tragedia (Ansa)

Ancona, 9 dicembre 2018 - L'assurda strage nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo: l'8 dicembre cinque giovani e una mamma sono morti nel locale dove si attendeva l'esibizione del rapper Sfera Ebbasta. Più di 100 i feriti, 100 gravissimi. "Un tappeto di corpi schiacciati, sotto di me urlavano: salvateci": sono drammatici i racconti di chi c'era. I primi tre indagati per omicidio colposo plurimo sono i gestori del locale, è stato identificato un minorenne che avrebbe spruzzato lo spray urticante che ha poi scatenato il panico. E' comunque caccia al branco della bomboletta: un solo spray non avrebbe mai potuto provocare quelle reazioni fisiche e quel caos che ha poi generato il fuggi fuggi. Le indagini ora si focalizzano sulla struttura: sarà appurato se è a norma. 

AGGIORNAMENTO I fermi e le indagini

Il momento del crollo fuori dalla discoteca

image

AUDIO Testimone sotto choc: "Ho visto la mamma morire"

image

Lanterna Azzurra Corinaldo, un giovane spruzza lo spray tra la folla

image

La ressa fuori dal locale

image

I soccorsi fuori dalla Lanterna Azzurra

image

Il video pubblicato da Benedetta Vitali, una delle vittime, su Instagram prima della tragedia

image

La fuga e la ressa riprese dal palco

image

Il video di Francesco Totti per un ragazzo in Rianimazione

image

Il video dell'amico di Michele, uno dei feriti

image

Il premier Giuseppe Conte: "Soffriamo tutti"

image

Salvini: "Nessun decreto può prevenire questi episodi

image

La Procura: "Gli indagati sono 8"

image

Ceriscioli: "Un'altra tragedia per le Marche"

image

L'appello dei carabinieri: chi ha video ce li mandi

image