Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
16 giu 2022

"Vittoria di misura, ma amministreremo bene"

La lista "Guardare oltre" ha portato Gianni Aloisi a diventare sindaco con soli due voti di scarto su Giorgia Fabri: "Programma concreto"

16 giu 2022
giulia mancinelli
Cronaca

di Giulia Mancinelli

CORINALDO

Con l’elezione del nuovo sindaco e con l’assegnazione di tutte le preferenze, è pronta anche la formazione del nuovo Consiglio Comunale di Corinaldo. In tutto i consiglieri comunali saranno 12 più il sindaco. Gianni Aloisi, che ha vinto per due voti di scarto sulla sfidante del centro sinistra Giorgia Fabri, da ieri è il nuovo primo cittadino. I consiglieri di maggioranza sono 8 e sono Alessandro Aloisi, Matteo Baldassarri, Erica Bellagamba, Sara Bettini, Luca Olivieri (che è risultato anche il candidato consigliere più votato con 260 preferenze) Lorenza Paolini, Laura Pierangeli e Francesco Spallacci. Quattro invece i consiglieri di minoranza: sono la candidata sindaco Giorgia Fabri e i candidati della sua lista Lucia Girardi e Morena Maori e il terzo candidato sindaco Raffaele Sebastianelli. Lunedì pomeriggio, dopo la proclamazione del nuovo sindaco, c’è stato anche il passaggio di consegne tra il sindaco uscente Matteo Principi e Gianni Aloisi. Il neo primo cittadino ha già pronta la compagine di Giunta. Saranno nominati assessori i consiglieri eletti Luca Olivieri, che sarà anche vice sindaco, Francesco Spallacci, e una tra Maria Lorenza Perini e Laura Pierangeli, con l’aggiunta di Barbara Rotatori come assessore esterno. "Una vittoria di misura ci permette di amministrare il Comune di Corinaldo. Ora spetta a noi l’onore di rappresentare l’intera Comunità, coinvolgendo tutto il Consiglio Comunale espressione dell’intera cittadinanza -afferma la lista "Guardare Oltre"- il nostro progetto ha una portata innovativa nello scenario della politica comunale: abbiamo intrapreso un percorso civico che abbraccia le persone, le competenze, le esperienze, al di là delle proprie appartenenze. La lista civica che abbiamo formato in poco più di un mese è stata capace di ottenere la vittoria senza l’appoggio diretto dei partiti e siamo orgogliosi di questa scelta. Siamo partiti dalle persone, insieme abbiamo formato una squadra, elaborato un programma concreto e realizzabile e ci siamo presentati ai cittadini nel segno della totale trasparenza. Adesso ci è stato affidato dalle urne l’onore di amministrare Corinaldo, sentiamo su noi stessi tutta la responsabilità e ci adopereremo per impegnarci al meglio e con tanta passione, per il solo bene della nostra comunità". Dal canto suo la lista uscita sconfitta per soli due 2 voti non ha escluso la possibilità di un ricorso (da presentare entro 30 giorni) ma intanto ammonisce a "ricucire la comunità". "Il risultato delle amministrative ha palesato la profonda divisione che attraversa la nostra comunità -sottolinea "Voce Comune per Corinaldo"- il nostro primario compito ora sarà quello di metterci al servizio della comunità per ricucire queste divisioni, mettendoci nuovamente all’ascolto dei corinaldesi ma allo stesso tempo tenendo uno sguardo vigile sull’amministrazione pubblica affinché proceda seriamente su un percorso unitario e coinvolgente anziché accentuare le spaccature".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?