Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Numana, Tombolini: "Emozionare il turista per vincere ancora"

Il sindaco Gianluigi Tombolini sarà presente al forum sulle sfide del turismo organizzato di QN e Unicredit

di MARIA GLORIA FRATTAGLI
Ultimo aggiornamento il 19 giugno 2018 alle 14:55
Il mare cristallino del Conero

Numana (Ancona), 19 giugno 2018 - E' tutta una questione di prezzo o è tutta una questione di emozioni? Il turismo, il sistema economico che oggi come oggi veicola ancora l’Italia, le Marche e quindi la Riviera del Conero, finisce sotto la lente di ingrandimento di chi con il turismo ha sempre a che fare e di chi ogni anno deve rivedere i suoi programmi per aggiornarli alle nuove esigenze dei vacanzieri. Gianluigi Tombolini, sindaco di Numana, scorre i numeri delle presenze dello scorso anno per stabilire budget e strategia di attacco per la stagione che si sta avviando giorno dopo giorno. E sarà lui a intervenire al forum di giovedì (ore 17.30 Palazzo comunale, ingresso aperto a tutti) organizzato da Quotidiano Nazionale-il Resto del Carlino e UniCredit, dal titolo «Le sfide per il turismo tra tradizione e rinnovamento digitale».

LEGGI ANCHE Riviera del Conero, il mare più bello delle Marche

Sindaco, che stagioni sono state e che stagioni saranno?

«Nonostante il post terremoto, la scorsa stagione è stata molto buona, abbiamo avuto segnali positivi. Siamo quindi propensi a credere, da un’anticipazione che abbiamo avuto sulle prenotazioni, che anche questo sarà un anno di risultati positivi».

Vacanze sempre più brevi: una nuova possibilità o una situazione da valutare negativamente?

«Ormai è qualche anno che c’è questa tendenza. In effetti non è stato un fatto negativo, ha richiesto però un adeguamento nella riorganizzazione. Da parte nostra, cioè dell’Amministrazione, c’è stato bisogno di informare più velocemente i nostri turisti che arrivano documentati. Abbiamo un sito dedicato all’informativa poi una volta che il turista arriva, agiscono gli uffici informazione: abbiamo due punti con ragazzi molto preparati, copriamo sei lingue. Tra di loro c’è chi si occupa di web marketing, chi delle newsletter, e chi manda un sms ai turisti che si sono registrati con la nostra programmazione. Ormai la nostra necessità è quella di ‘vendere’ un pacchetto di emozioni al turista che arriva».

Spendono meno i turisti?

«In realtà da noi no. Abbiamo un turismo di qualità, chi sceglie la Riviera del Conero sono prettamente famiglie. Facendo una attenta ricognizione da noi i prezzi sono un pochino più alti rispetto a una Riccione. Ma noi nella zona adriatica siamo gli unici ad avere questa morfologia e di conseguenza attiriamo una certa clientela».

 

Il turismo che viaggia si sta invecchiando? Anagraficamente intendiamo...

«Turismo solido è quello della famiglia. Abbiamo ormai quasi ‘certificato’, anche se si fa per dire, che tantissimi che hanno trascorso le vacanze a Numana da piccoli, poi da grandi ritornano con le loro famiglie. Il turismo giovane è quello che invece guarda alla moda del momento e potremmo perderlo in qualsiasi momento».

Il turismo enogastronomico è un volano economico...

«Assolutamente sì. Tanto è vero che dalle nostre parti ‘l’apericena’ non va molto di moda. Qui si mangia bene, molto bene e i turisti preferiscono mettersi seduti».

Bandiere blu e vele, le certificazioni quanto rendono?

«Moltissimo per il mercato internazionale, non che il nazionale non ne benefici, ma è chiaro che chi è più distante da noi si basa anche su quelle».

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.