La polizia di Stato in festa in piazza Roma

Ancona, 10 aprile 2018 - Una festa in grande stile per la polizia di Stato che festeggia 166 anni dalla sua fondazione. In piazza Roma enormi tricolore e i vari corpi della Ps schierati di fronte ad autorità e cittadini per dimostrare la presenza costante sul territorio e l’orgoglio di portare quella divisa (VIDEO).

«Stare qui con voi – ha detto il questore Oreste Capocasa – è un modo per sintetizzare il senso della celebrazione odierna: esserci sempre». Un pensiero speciale poi ai caduti mentre svolgevano il proprio lavoro e alle loro famiglie.

Ad aprire la cerimonia il reparto mobile di Senigallia, accompagnato dalla banda di Torette. La cerimonia ha visto la premiazione degli agenti che si sono contraddistinti in servizio.

Sono stati premiati con medaglia di bronzo al merito civile il sovrintendente capo Roberto Pertosa, con encomio il vice questore Carlo Pinto, con due encomi l’ispettore superiore Archimede Maggi, con encomio e lode il sovrintendente capo coordinatore Gioia Tabanelli, con lode il commissario capo Sandro Tommasi, l’ispettore superiore Maurizio Nazzarelli, l’ispettore capo Elisa Gentili, i sovrintendenti Rosanna Piccione e Luciano Bontempo, i sovrintendenti capo Maurizio Fariello, Geremia Lazzari, Danilo Stacchiotti, Endrio Brandi, l’assistente capo coordinatore Walter Vinciotti e l’assistente capo Mirco Rebichini.

Un riconoscimento per l’Università Politecnica delle Marche che sta portando avanti con la questura di Ancona un innovativo progetto di riconoscimento facciale 3d dalle telecamere di videosorveglianza e un nuovo sistema di comparazione delle impronte digitali per migliorare l’efficacia dei controlli.