Gianmarco Tamberi conquista la finale a Tokyo 2020 (foto Ansa)
Gianmarco Tamberi conquista la finale a Tokyo 2020 (foto Ansa)

Tokyo, 30 luglio 2021 - E' bastata una misura normale per lui, 2.28, per accedere alla finale che Gianmarco Tamberi sogna da cinque anni, da quando un infortunio al legamento della caviglia gli precluse l'opportunità di gareggiare a Rio 2016 nel momento migliore della sua carriera, dopo aver stabilito uno strabiliante record italiano con 2.39. Gianmarco però non ha mai mollato, ha risalito la china tra prestazioni incoraggianti e ricadute e domenica sarà in pista a giocarsi una medaglia, nella stessa magica notte olimpica dei 100 metri. Se la giocherà dopo una qualificazione senza apprensioni, anche se al primo tentativo sui 2.28 è arrivato un errore. Con 13 atleti a superare quella soglia, i giudici hanno deciso di interrompere la qualificazione, prevista in automatico a 2.30 o per i migliori 12 piazzati.

Aggiornamento Tamberi d'oro nel salto in alto alle Olimpiadi di Tokyo

Italiani in gara il 30 luglio alle Olimpiadi

Il medagliere: Italia decima, Cina in vetta

"Aspetto da troppo questa finale - ha raccontato Tamberi dopo la qualificazione - e quindi voglio divertirmi e godermela. Oggi non ho saltato bene, posso dire che le mie esecuzioni sono state brutte e a un certo punto ho dovuto anche cambiare i chiodi alle scarpe. Però ho dato l'anima ogni singolo giorno di questi cinque anni per poter essere qui, è stata una strada lunghissima e ora voglio andarmi a prendere il mio obiettivo". La finale del salto in alto a cinque cerchi inizierà alle ore 12:10 italiane, nel vuoto Stadio Olimpico di Tokyo. Il pubblico sicuramente avrebbe fatto bene a Gimbo, in un'occasione del genere.