Ancona, 2 liglio 2018 - Gli assessori sono sempre gli stessi, il vice sindaco pure, le voci su possibili nuovi innesti sono tutte infondate e per l’inserimento del nono assessore, per il nuovo direttore generale, per il rimescolamento delle deleghe bisognerà attende qualche settimana, ma forse anche qualche mese.

Valeria Mancinelli, sindaco di Ancona al suo secondo mandato, ha presentato oggi la sua squadra di governo, o meglio le novità che non ci sono. Ha rinnovato le sue prerogative sulla scelta di uomini e donne che compongono l’esecutivo e sfilato dal Consiglio (entrambi erano eletti) sia Stefano Foresi (Pd) che è riconfermato assessore sia Marco Gnocchini (Ancona Popolare) che è stato riconfermato presidente di Prometeo. Al posto del primo entrerà Sandra Gambini al posto del secondo un consigliere navigato come Matteo Vichi (socialista).

"Riconfermo - ha detto - tutti e otto gli assessori, tranne il professor Fabio Fiorillo che ha chiesto di essere esonerato. Per lui è stata una esperienza molto bella ma anche faticosa e visto l’impegno che gli richiede la sua professione, ha chiesto di non essere inserito in questo secondo giro". Assessore al Bilancio sarà, già dalle prossime settimane, un componente dell’attuale giunta. A questo punto al nuovo o nuova entrata potrebbe andare il Commercio. Il sindaco continua dunque sulla sua strada mettendo al primo punto dell’agenda appunto la riqualificazione della zona Archi: "Mantengo la promessa fatta durante le elezioni".

Per quanto riguarda invece le aziende partecipate Marina Dorica va in scadenza quest’anno, "ma non ho ancora pensato a chi mettere alla sua guida", gli assetti dirigenziali di Conerobus e Anconambiente scadranno nel 2019. Anconambiente però si avvia a una metamorfosi: il servizio cimiteriale e quello della pubblica illuminazione passeranno a Mobilità & Parcheggi mentre la sezione rifiuti a Multiservizi, rimanendo però in attesa della sentenza del Consiglio di Stato in riferimento allo svolgimento del servizio in house. Sul fronte dei dirigenti, il sindaco Mancinelli ne dovrà rinnovare quattro: Circelli, Centanni, Frontaloni, Rovaldi. Le loro deleghe le assumeranno i dirigenti di ruolo.