Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

Ancona, prima tappa i playoff di San Ciriaco

Il primo maggio i biancorossi al Del Conero: al momento l’avversario sarebbe la Carrarese. In caso di successo ci sarebbe l’Entella

L’Ancona spera di poter gioire ancora davanti al proprio pubblico per poter andare più avanti possibile nei playoff
L’Ancona spera di poter gioire ancora davanti al proprio pubblico per poter andare più avanti possibile nei playoff
L’Ancona spera di poter gioire ancora davanti al proprio pubblico per poter andare più avanti possibile nei playoff

I playoff per l’Ancona scatteranno il primo di maggio, proprio il giorno in cui dopo la pausa per la pandemia tornerà la tradizionale festa con la fiera di San Ciriaco. Il primo turno e il secondo turno si giocheranno all’interno di ciascun girone di appartenenza, il primo maggio gli incontri riguarderanno la quinta contro la decima, la sesta contro la nona e la settima contro l’ottava. Gare secche in casa della meglio classificata: passa il turno chi vince, oppure la squadra di casa in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, dunque non sono previsti tempi supplementari né rigori. Secondo la classifica attuale l’Ancona nel primo turno affronterebbe in casa la Carrarese, che ha gli stessi punti della Vis Pesaro ma il vantaggio negli scontri diretti. Il secondo turno di girone, fissato per il 4 maggio, sempre in gara secca in casa della meglio posizionata in classifica, vedrà entrare in gioco la quarta classificata, che affronterà la squadra che ha vinto al primo turno con il peggior posizionamento in classifica alla fine della stagione regolare. In caso di parità, al termine dei tempi regolamentari, vale quanto detto per il primo turno. Se l’attuale classifica fosse quella definitiva, se l’Ancona passasse il primo turno contro la Carrarese e se tutte le squadre più in alto in classifica si qualificassero per il turno successivo, l’Ancona giocherebbe il secondo turno di girone a Chiavari contro l’Entella. Al termine del secondo turno di girone ci saranno due squadre qualificate per ciascuno dei tre gironi.

Dunque sei in totale, cui si aggiungeranno le tre terze e non la vincitrice di Coppa Italia (che è il Padova e che beneficia della migliore posizione, visto che attualmente è seconda), ma la quarta del girone A: in realtà in quel girone le squadre in gioco nei playoff sin dal primo turno saranno quelle classificate dal sesto all’undicesimo posto, poi entrerà la quinta e così via.

Questo sarà il primo turno della fase nazionale, con partite di andata e ritorno accoppiate in base alle teste di serie, scelte secondo la classifica finale di regular season, con ritorno in casa della meglio classificata e passaggio della stessa al turno successivo in caso di pareggio tra le due partite. I gol in trasferta non valgono doppio. Si giocherà l’8 e il 12 maggio. Poi il secondo turno nazionale con le cinque qualificate al primo turno cui si aggiungeranno le tre seconde classificate di ciascun girone: quattro sfide con partite di andata e ritorno come nel primo turno, dunque teste di serie le seconde classificate e la meglio classificata del turno precedente, si gioca il 17 e 21 maggio. Infine la Final Four, articolata in semifinali e finali (al ritorno eventuali supplementari e rigori) con la novità che saranno provviste di Var. Semifinali in calendario per 25 e 19 maggio e finali 5 e 12 giugno.

Giuseppe Poli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?