Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
19 mag 2022

Aurora, tutto da rifare: playout in parità

Basket serie B, al PalaTriccoli la Virtus Civitanova fa sua gara due al primo supplementare: ora le sfide si trasferiscono in riva all’Adriatico

19 mag 2022

GENERAL CONTRACTOR

72

VIRTUS CIVITANOV

77

GENERAL CONTRACTOR : Ferraro 8, Giulietti ne, Gay 17, Memed, Moretti ne, Gloria 6, Ginesi, Valentini 5, Rocchi 12, Rizzitiello 11, Cocco, Magrini 13. All. Francesco Francioni

VIRTUS CIVITANOVA: Abbate ne, Montanari ne, Rosettani, Costa 16, Seri ne, Gulini 5, Pedicone, Felicioni 7, Vallasciani 8, Dessi 1, Riccio 32, Musci 8. All. Marco Schiavi

Arbitri: Rodia e Correale (Av)

Parziali: 16-20, 31-31, 50-49, 65-65

La Virtus espugna il PalaTriccoli dopo un over time, pareggia i conti e trasferisce la serie playout in riva all’Adriatico. Domani sera (ore 21) gara3. Come annunciato i tifosi della Curva Nord disertano, al loro posto una quarantina di scatenati ragazzini con trombe, bandiere, tamburi, cori di incitamento e lo striscione ‘Giù le mani dai nostri 12 Leoni’ a firma "I genitori del settore giovanile".

Virtus più ordinata e determinata rispetto a gara 1, una General Contractor narcisista fatica prima di calarsi, con colpevole ritardo, nel clima di un derby che, come da pronostico, si rivelerà sin da subito brutto sporco e cattivo. Esattamente come era successo in gara 1 sono gli ospiti a rompere il ghiaccio col primo tentativo di fuga (10-17 al 8’). Dopo l’inizio sottotono Gay (10 punti, 6 rimbalzi e 2 assist, mvp orange alla fine del primo tempo) si mette in proprio fatturando gli 8 consecutivi che riportano Jesi in scia (24-25) a 6.14 dall’intervallo lungo. La Virtus tiene botta affidandosi alla vena realizzativa di Riccio (13 all’intervallo per la guardia bianconera). Jesi arpiona la parità a quota 29 – Rizzitiello dalla lunetta – trova il primo vantaggio con Magrini (31-29). Squadre al riposo lungo in perfetta parità. Botta e risposta a suon di triple tra Rocchi, Ricci e Magrini al ritorno in campo, a spezzare l’equilibrio la prima dall’arco di Ferraro per il primo tentativo di fuga General (42-36 al 24)’. Due vittorie della difesa leoncella con infrazione di 24’ gasano giocatori e pubblico ma non scoraggiano la Virtus che torna al comando (45-49). Clima da corrida nell’ultimo quarto, col punteggio in costante equilibrio il tecnico a Schiavi, l’antisportivo a Musci, non minano le certezze Virtus (56-60) che ha più energie e un Riccio, e un Costa, in più nel motore. Ferraro mette tripla del 65-64, Vallasciani fa 1 su 2 dalla lunetta. Supplementari: la General non ne ha più la Virtus controlla e porta a casa, meritatamente gara2.

Gianni Angelucci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?