Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
28 mag 2022

Banco Marchigiano Miv: sfuma il sogno scudetto

28 mag 2022

Tre sconfitte nella prima fase a Verona per l’under 18 del Banco Marchigiano Miv, che in questi giorni si trova in Veneto dove si assegna lo scudetto di categoria femminile. Le nerazzurre di coach Roberto Paradisi, campionesse marchigiane ed uniche rappresentanti della nostra regione, sono state battute giovedì dalle liguri della Normac Volley e, venerdì, prima dalle lombarde della Pro Victoria e poi dalle piemontesi dell’Agil Volley (sempre per 3-0) e dunque tra oggi e domani disputeranno le sfide per i piazzamenti. Ma il risultato centrato, con una qualificazione storica (prima volta per una squadra di pallavolo senigalliese a una finale nazionale per il tricolore), era già stato centrato, suggellando oltre 20 anni di impegno della società, uno dei club guida del movimento giovanile delle Marche, con oltre 400 tesserati, numero record per la provincia di Ancona e la regione e tra i più elevati in Italia. Prima della partenza, le ragazze erano state ricevute dall’Unione dei Comuni, ribadendo il desiderio di essere "ambasciatrici non solo di Senigallia ma di tutto il territorio della Valmivola". L’US Pallavolo si era qualificata alle finali dopo una stagione trionfale a livello regionale, fatta di sole vittorie: il 15 maggio a Moie l’under 18 del Banco Marchigiano Miv aveva vinto per la prima volta il titolo Marche superando 3-1 il Lucrezia davanti a 200 calorosi tifosi senigalliesi al seguito. Un successo, aveva sottolineato con orgoglio la società, "nato non soltanto da un sestetto fortissimo, ma da una filosofia sportiva: l’US Pallavolo è da sempre contraria a selezioni, coalizioni e mercato di giocatrici". "Cresciamo ed educhiamo giovani, non puntiamo a collezionare titoli, che sono solo la conseguenza di una cultura dello sport che vogliamo rilanciare e che in questi giorni portiamo a Verona", ha evidenziato il presidente Gabriele Zazzarini. Fuori dai quarti, le nerazzurre ora cercano un piazzamento di ulteriore prestigio.

Andrea Pongetti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?