Gianmarco Tamberi torna a gareggiare nella 'sua' Ancona
Gianmarco Tamberi torna a gareggiare nella 'sua' Ancona

Ancona, 15 febbraio 2019 - Dopo quasi tre anni Gianmarco Tamberi ritorna a gareggiare nel tricolore indoor. Nel ‘’suo’’ PalaIndoor. Era l’inizio marzo del 2016 quando quasi tremila persone spinsero e applaudirono Tamberi alla conquista del tricolore di salto in alto al coperto. Oggi saranno ancora in tanti per una serata spettacolare di solo salto in alto.

Un pomeriggio di gare nell’impianto anconetano (ingresso gratuito) che aprirà i tricolori assoluti che proseguiranno poi con le altre specialità domani e domenica. Il via alle ore 17 con le ragazze dell’alto. Con il duello avvincente tra il bronzo mondiale Alessia Trost (Fiamme Gialle) ed Elena Vallortigara (Carabinieri). Attenzione anche a Desirèe Rossit (Fiamme Oro), quest’anno a 1,85, stessa misura della compagna di club Erika Furlani.

Poi alle 19 l’evento più atteso. La competizione di salto in alto maschile con Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle). Che da giorni sta chiamando a raccolta i suoi tanti tifosi con post sui social. In palio lo scudetto indoor. Sarà una festa. Con musica e divertimento, come piace a Gimbo, classe 1992, che proverà a volare oltre i 2.30 solo sfiorati nelle prime due uscite del 2019. Per la vittoria del tricolore non ci dovrebbe essere storia, vista anche l’assenza di Marco Fassinotti e Silvano Chesani. Fuori dai giochi anche il campione indoor in carica Stefano Sottile. Per alzare un po’ la qualità della competizione sono stati chiamati, anche se fuori classifica, il greco da 2,34 in carriera Konstantinos Baniotis e il messicano Edgar Rivera (2,30 Pb).

image

Insomma Gimbo, in versione Halfshave, padrone di casa, è il super favorito nella prova tricolore che vede iscritti, tra gli altri, Nicolas De Luca (Firenze Marathon), Eugenio Rossi (Biotekna Marcon) e Andrea Lemmi (Livorno). Sono previste varie iniziative organizzate dalla Silverback Streetball con la presenza degli sbandieratori con tamburi di Offagna, i ballerini di Luna Dance di Ancona, una mascotte che vestirà la maglia della Luciana Mosconi, dj set, presentazioni in stile Nba, musica personalizzata che accompagnerà l’atleta in ogni salto, esibizioni di breakdance e coreografie organizzate dagli ultras di Gimbo che si faranno sentire con cori e tamburi.

"Vi aspetto tutti quanti per la gara più bella dell’anno", urla Tamberi a caccia del primo titolo 2019, in crescendo di forma e di risultati visto che nelle prime due gare dell’anno sono arrivati un quarto e un secondo posto rispettivamente a Karlsruhe e Banska Bystrica. Risultati che fanno sperare anche per l’Europeo indoor in programma a inizio marzo a Glasgow visto che il tricolore dovrebbe essere la rifinitura prima dell’appuntamento continentale. "Non vedo l’ora di saltare - confida il ragazzo delle Fiamme Gialle -. Nella mia carriera agonistica la gara che ricordo con più piacere e che mi ha dato più emozioni è stata proprio il campionato italiano 2016, qui ad Ancona. Sarà importante fare bene anche perché ci saranno due saltatori di altissimo livello come Rivera e Baniotis".