Gimbo trionfa nella sua Ancona
Gimbo trionfa nella sua Ancona

Ancona, 16 febbraio 2019 - Gianmarco Tamberi show. Nuovo campione italiano indoor di salto in alto. Come da pronostico. Saltando i 2,32, sfiorando i 2.34. Misura da applausi. Nella sua Ancona. Spettacolo doveva essere e show è stato al PalaIndoor ieri sera nell’anteprima dei tricolori assoluti tutta riservata al salto in alto. Dj set, musica, intrattenimenti vari, anche se gli occhi erano puntati tutti su mister halfshave, il padrone di casa. E’ un Gimbo carico quanto mai. Alla vigilia l’aveva detto. «Non vedo l’ora di gareggiare». Viene presentato per ultimo. Saluta il pubblico, numeroso quanto mai, e gli avversari. Va a dare il cinque al papà-coach Marco seduto a bordo pista. Applaude durante l’inno nazionale. Poi aspetta il suo turno. Gimbo, canotta gialla e pantaloncini neri, debutta in gara alle 19,49, accompagnato dall’immancabile clap. Con la misura di 2.14 (i primi hanno iniziato a saltare a 2 metri), mimando il gesto del canestro. Una misura che ha già visto molti eliminati tanto che solo Andrea Lemmi dell’Atletica Livorno rimane in gara oltre al greco Konstantinos Baniotis e al messicano Edgar Rivera fuori classifica. Quando Lemmi saluta rinunciando ai 2.18 Gimbo è già campione italiano, ma lo show continua. Tamberi salta agevolmente 2,18, 2,22, 2,26 dove finisce la gara di Baniotis. Rimangono Rivera e Tamberi a provare i 2,30.

Il salto di Tamberi (Antic)

Gli ultras di Gimbo lo acclamano a gran voce, come tutto l’impianto anconetano. Il 2,30 arriva al secondo tentativo, dove non può mancare il saluto halfshave. Rimane in gara solo l’altista anconetano. Rivera infatti termina dopo due errori a 2,30 e il terzo a 2,32. Gimbo prova a infiammare il PalaIndoor. Ci riesce saltando alla prima anche 2.32. L’asticella balla, ma non cade. Seconda misura mondiale del 2019, prima stagionale in Europa e primo titolo nella sua Ancona. Per i 2,34 tutti in piedi, ma non arriva. «La misura era l’ultima cosa - dice Tamberi -. Il pubblico è stato fantastico. Un successo che dedico a tutti».

Vallortigara. Nel salto in alto femminile conquista il tricolore Elena Vallortigara con 1,92. Seconda Alessia Trost (Fiamme Gialle) a 1,88. Terza Erika Furlani (1,84). Settima con 1,74 per la filottranese Benedetta Trillini (Tam), la più giovane in gara.