Quotidiano Nazionale logo
8 mag 2022

Castelfidardo, un ko che fa vedere il baratro

Debutto amaro per mister Piccioni nella sfida casalinga contro il Trastevere. Per i biancoverdi la salvezza ora diventa complicata

michele carletti
Sport
Il neoallenatore del Castelfidardo Piccioni al termine della gara persa al Mancini contro il Trastevere: il debutto sulla panchina biancoverde non è stato dei migliori
Il neoallenatore del Castelfidardo Piccioni al termine della gara persa al Mancini contro il Trastevere: il debutto sulla panchina biancoverde non è stato dei migliori
Il neoallenatore del Castelfidardo Piccioni al termine della gara persa al Mancini contro il Trastevere: il debutto sulla panchina biancoverde non è stato dei migliori

di Michele Carletti

Il Castelfidardo affoga nel Tras... Tevere. Altro che svolta nella squadra fidardense dopo l’ennesimo cambio di panchina stagionale. E’ amaro il debutto di Enrico Piccioni alla guida della formazione biancoverde. A passare, di rigore e di misura, al Mancini è il Trastevere, salito nelle Marche da vice capolista del girone F di D, ora in solitario, in attesa del risultato odierno del Tolentino. Per il Castelfidardo notte fonda, con la salvezza che si allontana. Bracciatelli e compagni ci provano, ma non mostrando quella convinzione, determinazione e "fame" che servono in questi frangenti del campionato. Certo le ultime vicende di cambi di allenatore e non solo non aiutano il gruppo. Quel "tutti uniti verso un unico obiettivo" lanciato in settimana non è che si nota molto in campo.

Alla fine di una partita dalle poche emozioni, con un Castelfidardo che sfida la formazione romana senza tre pedine importanti come Cardinali, Gega e Mataloni, tutti e tre infortunati. Il Castelfidardo si affida nei primi minuti a tiri da lontano fuori misura. La prima vera azione è una bella girata di Perkovic che termina alta. Poi ci prova capitan Bracciatelli, ma la palla finisce di poco fuori, e successivamente Fermani, ma Semprini si salva in angolo.

La grande occasione capita sui piedi di Braconi, ben servito da Perkovic, ma solo davanti al portiere spara incredibilmente alto. Il Trastevere si fa vedere solo nel finale con Sannipoli: Demalija si salva in angolo. Nella ripresa l’azione che decide la sfida vede protagonista proprio Sannipoli atterrato in area da Demalija. Per l’arbitro è rigore che Fioretti realizza con un tiro che tocca la traversa prima di insaccarsi. Il gol che permette al Trastevere di esultare.

Troppo sterile la reazione del Castelfidardo che prima dello svantaggio si era reso pericoloso due volte con Braconi e poi con capitan Bracciatelli. Vince la formazione romana che si porta a meno 7 dalla capolista Recanatese impegnata oggi sul campo del Matese. La Recanatese sarà proprio la prossima avversaria del Castelfidardo, mercoledì, a Recanati, in un derby che è quasi un testa coda del girone F di D.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?