Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Faggioli, un falco Rolfini pungente Papa costruisce

Avella 5,5: ha molte responsabilità sul gol di Bernardotto che lo sorprende sul primo palo.

Noce 6,5: una perla il cross da cui nasce il gol di Faggioli, sontuoso in altre occasioni, cala alla distanza.

Bianconi 6,5: buona prova condita da alcuni interventi importanti.

Iotti 6: concede a Bernardotto una conclusione in porta, per il resto una partita di estrema attenzione.

Maurizii 6: prestazione diligente e senza paura, svolge il suo compito senza sbavature.

Iannoni 6,5: dai suoi piedi, frutto di un’azione insistita, nasce l’azione del rigore su Faggioli.

Papa 6,5: molte delle azioni più pericolose dei dorici nascono dai suoi piedi, prova di sostanza del capitano.

Delcarro 6,5: solito lottatore e portatore d’acqua, dà equilibrio alla manovra dorica.

Rolfini 7: firma dal dischetto il diciassettesimo centro stagionale, poi gioca per i compagni.

Faggioli 7: puntuale come un falco sul primo pallone che gli capita sui piedi e che trasforma in gol, il suo tredicesimo in campionato.

D’Eramo 6: primo tempo un po’ in ombra ma nella ripresa conquista un rigore clamoroso che non vede solo l’arbitro.

Tofanari 6: mezz’ora di sacrificio per alzare il muro di fronte ai tentativi del Teramo.

Gasperi 6: fatica a entrare in partita quando servirebbe maggiore determinazione.

Sereni 6: nel finale tiene in costante apprensione la difesa avversaria.

Masetti 6: il suo ingresso dà freschezza alla retroguardia dorica.

All. Colavitto 7: chiude la regular season al Del Conero facendo saltare e cantare la curva. Merita la riconferma.

Giuseppe Poli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?