Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
21 mag 2022

Fallito il primo match point in casa Ragusa indigesta per Ancona

21 mag 2022
Luciana Mosconi credeva di poter conquistare il turno battendo in casa Ragusa: ci sarà ancora da lottare
Luciana Mosconi credeva di poter conquistare il turno battendo in casa Ragusa: ci sarà ancora da lottare
Luciana Mosconi credeva di poter conquistare il turno battendo in casa Ragusa: ci sarà ancora da lottare
Luciana Mosconi credeva di poter conquistare il turno battendo in casa Ragusa: ci sarà ancora da lottare
Luciana Mosconi credeva di poter conquistare il turno battendo in casa Ragusa: ci sarà ancora da lottare
Luciana Mosconi credeva di poter conquistare il turno battendo in casa Ragusa: ci sarà ancora da lottare

luciana mosconi

87

kleb ragusa

96

LUCIANA MOSCONI : Minoli 12, Panzini 19, Centanni 6, Paoletti, Quarisa 2, Aguzzoli ne, Czoska 10, Cacace 24, Piccionnene, Giombini 11, Pozzetti ne, Anibaldi 3. All. Coen.

VIRTUS KLEB RAGUSA: Chessari 26, Rotondo 37, Da Campo 7, Simon 9, Festinese ne, Sorrentino 11, Salafia, Canzonieri ne, Stefanini, Picarelli 3, Ianelli 3. All. Bocchino.

Arbitri: Guarino e Palazzo. Note - Parziali 28-30, 56-49, 69-65; spettatori 500 circa; usciti per falli: Giombini e Minoli nel IV quarto.

La Luciana Mosconi fallisce il primo match-point: gioca metà partita e l’altra metà la lascia al Ragusa che incassa, ringrazia e allunga la serie. Pozzetti e Aguzzoli seduti in panchina assistono alla prima sconfitta della squadra di Coen nel confronto multiplo con i siciliani, ma le assenze non bastano a giustificare una prova che i dorici perdono in difesa, la loro arma migliore che si inceppa proprio in garatré, concedendo agli avversari oltre 90 punti. Né bastano, alla Luciana Mosconi, i punti e la bella prova di Cacace: si va a garaquattro, domani alle 20.30 sempre al PalaPrometeo Estra Liano Rossini. Primo quarto giocato a velocità della luce, la Luciana Mosconi comincia benissimo con due triple consecutive di Giombini, ma nella seconda metà del periodo cresce Ragusa che trova il bersaglio con le triple del lungo Rotondo. Nel secondo quarto la Luciana Mosconi prova ad allungare piazzando un break terribile, un 11-0 con cui si porta sul 39-32 al 14’ prima che la tripla di Sorrentino scuota i ragusani. Negli ultimi minuti sono i canestri di Czoska, compreso uno spettacolare alley-oop, a spingere in alto la Luciana Mosconi. Con Cacace dalla lunetta i dorici toccano anche il +10 (54-44) prima di arrivare al traguardo dell’intervallo lungo sul +7: stessi 28 punti del primo quarto, ma stavolta avversari tenuti a 19. I canestri di Da Campo e due triple di Simon nel terzo quarto innescano però il break dei ragusani che con uno 0-11 in 6’ si portano dal 60-51 al 60-62. Cacace innesca la rabbiosa reazione anconetana, la tripla di Anibaldi dà la sveglia alla squadra di Coen che ritrova la difesa, i liberi di Minoli e ancora Cacace completano il controbreak (9-0, 69-62 al 30’), prima della tripla di Chessari che tiene in corsa Ragusa all’ultimo intervallo. Poi, però, alla Luciana Mosconi si spegne la luce, gli iblei piazzano un 14-1 con cui mettono le mani sulla partita.

Giuseppe Poli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?