Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
20 gen 2022

"Ho scritto alla Vezzali: per i ragazzi che fanno sport deve bastare il Green pass base"

L’assessore Latini riferisce di un colloquio con il sottosegretario del Governo: "Si è detta disponibile a trovare una soluzione. Altrimenti siamo a rischio abbandono"

20 gen 2022

"Il Super Green Pass penalizza i ragazzi che svolgono pratica sportiva, dovrebbe essere sufficiente il semplice Green Pass Base: Valentina Vezzali intervenga". L’assessora regionale Giorgia Latini si rivolge all’ex campionessa jesina di scherma, attuale sottosegretario allo sport del Governo Draghi, per trovare una soluzione che accolga la richiesta di alcune associazioni del territorio, le quali auspicano l’abolizione del Super Green Pass per la pratica sportiva, almeno per le fasce d’età più basse: proprio in queste ore anche una ventina di società sportive delle province di Macerata, Fermo ed Ascoli Piceno si è rivolta al sottosegretario per lo stesso motivo, mentre nei giorni scorsi il Carlino aveva raccolto la testimonianza del dirigente della società calcistica Giovane Offagna Alessandro Andreoli, il quale aveva parlato di "tanti giovani al di sopra dei 12 anni improvvisamente impossibilitati a fare sport e relegati ad una sorta di ghetto, privi di una dimensione fondamentale quale è la pratica agonistica". "Avevo già fatto presente questo problema al Ministero – sottolinea Latini – I ragazzi sono stati senza fare sport per oltre un anno e non possiamo più consentire che sia negata questa opportunità determinante per la loro crescita e la loro salute. Gli adolescenti a causa della pandemia stanno già facendo grossa difficoltà e non possiamo prolungare questa situazione": il riferimento è ai tanti giovani di età superiore ai 12 anni, anche loro chiamati da qualche giorno ad avere il Super Green Pass per svolgere allenamenti e partite. "È una situazione davvero troppo penalizzante – aggiunge Latini – Ho già parlato con Vezzali che mi ha assicurato di essere a disposizione per trovare una soluzione al problema". "Ormai siamo consapevoli – conclude l’assessora regionale allo sport – che il vaccino non serve a immunizzare le persone ma a risparmiarle da forme gravi della malattia. Inoltre abbiamo capito ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?