Jesi (Ancona), 28 maggio 2018 – Vittoria storica storica per la Jesina pallanuoto che ha vinto fuori casa e conquistato di nuovo la serie B. Una partita molto combattuta, quella di sabato,  con il San Giovanni Teatino, ma alla fine i granata hanno trionfato per sette reti a sei, festeggiando la promozione in serie B. Uno a zero, due a tre, due a due, uno a due i parziali. Così gli jesini confermano all'ultima giornata il primato in classifica conquistato una settimana fa contro Osimo, senza dover attendere i risultati delle inseguitrici Osimo appunto e Pesaro. Tanta l’emozione dentro e fuori la vasca, ieri, in terra abruzzese.


A fare la differenza anche il tifo jesino (un pullman è partito dalla città di Federico II). "E’ un sogno che si è realizzato – commenta a caldo il presidente della Jesina Pallanuoto Gigio Traini -, ma devo ancora realizzare bene. A settembre eravamo i favoriti per la vittoria finale, ma poi abbiamo avuto dei problemi, sia dentro che fuori la piscina, per le note vicende con il gestore e l'amministrazione comunale. Forse proprio queste difficoltà ci hanno fortificato. Dedichiamo questo successo – conclude - a tutti coloro che ci sono stati vicini, nei momenti belli e soprattutto in quelli brutti".

"Abbiamo appena vinto una partita non semplice – aggiunge il mister Giacomo Iaricci - dopo un primo tempo nervoso. Abbiamo conquistato uno dei campionati più combattuti degli ultimi anni. E’ una vittoria di tutto il gruppo, che nei momenti difficili ha saputo compattarsi, lavorando duramente".