Quotidiano Nazionale logo
27 apr 2022

La prima degli spareggi si giocherà domenica alle 18 La squadra ieri è tornata al lavoro per prepararsi

Tornerà Iannoni dopo la giornata di squalifica. Tre partite nel primo turno. dei playoff di girone

Un’esultanza dell’Ancona Matelica dopo un gol: domenica il Del Conero si vestirà a festa per spingere i ragazzi di Colavitto verso la vittoria
Un’esultanza dell’Ancona Matelica dopo un gol: domenica il Del Conero si vestirà a festa per spingere i ragazzi di Colavitto verso la vittoria
Un’esultanza dell’Ancona Matelica dopo un gol: domenica il Del Conero si vestirà a festa per spingere i ragazzi di Colavitto verso la vittoria

Ancona Matelica-Olbia si giocherà domenica pomeriggio, 1 maggio, alle ore 18 al Del Conero. Appuntamento ufficializzato nella giornata di ieri dalla Lega Pro che ha reso noto l’intero programma del primo turno dei playoff di ogni girone. Sempre ieri la formazione di Colavitto ha ripreso a lavorare al Paolinelli. Per il 1 maggio il mister biancorosso avrà di nuovo a disposizione Iannoni che ha scontato contro la Vis Pesaro la sua giornata di squalifica e potrà contare anche sui rientranti Moretti e Del Sole che hanno recuperato e smaltito i rispettivi infortuni muscolari. Il regolamento dei playoff prevede tre sfide nel primo turno: quinta contro decima, Pescara-Carrarese; sesta contro nona, Ancona Matelica-Olbia; settima contro ottava, Gubbio-Lucchese. Si giocherà in gara secca e al termine dei novanta minuti, persistesse la situazione di parità nel risultato, passerebbero le formazioni che vantano il miglior piazzamento nella classifica finale.

Quindi: Pescara, Ancona Matelica e Gubbio. Il secondo turno è invece previsto il prossimo 4 maggio, per il capoluogo un giorno speciale perché si celebra il santo patrono San Ciriaco. Entrerà in gioco anche la quarta classificata del girone B, l’Entella. Mentre gli accoppiamenti dipenderanno dai risultati finali delle tre sfide del 1 maggio.

In caso di passaggio del turno l’Ancona Matelica potrebbe trovarsi di fronte il Pescara, qualora il Delfino battesse la Carrarese, per il criterio migliore-peggiore classificata, con partita da giocarsi in trasferta all’Adriatico. Se invece i toscani dovessero fare il colpaccio in casa degli abruzzesi bianco celesti, allora per i dorici ci sarebbe un altro incrocio, ovviamente più vantaggioso. Se non altro perché si giocherebbe di nuovo al Del Conero e contro la vincente tra Gubbio e Lucchese con la possibilità di passare il turno anche in caso di parità al novantesimo per il miglior piazzamento in graduatoria.

Dopo i primi due turni inizierà la fase finale con partite di andata e ritorno contro le altre formazioni degli altri gironi: all’inizio dieci squadre a cui si aggiungeranno FeralpiSalò, Cesena, Palermo e Renate (8-12 maggio); poi i quarti di finale con Padova, Reggiana e Catanzaro che si aggiungeranno alle cinque provenienti dal turno precedente (17-21 maggio). A seguire si procederà con un tabellone a eliminazione diretta: semifinali 25 e 29 maggio; finale il 5 e 12 giugno.

a.f.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?