Sorrisi subacquei (foto Antic)
Sorrisi subacquei (foto Antic)

Ancona, 20 luglio 2019 - Fatica, sì, ma anche tanto entusiasmo per il Miglio del Passetto, la celebre manifestazione anconetana giunta alla 27esima edizione. I 213 concorrenti arrivano da tutte le regioni, centinaia gli spettatori. A vincere la competizione di nuoto disputata stamane, alla spiaggia del Passetto, tra gli uomini, Luca Di Iacovo, 52anni, con un risultato di 23 minuti e 15 secondi. A seguire, il 17enne perugino Alessandro Martini, 23 minuti e 17 secondi, e Giacomo Capanni. «Prima dell’inizio ero teso, seppur partecipi da 4 anni. Pensavo fosse più difficile - spiega l’argento Martini -. Ho tagliato per primo il traguardo, perché all’ultima boa ho giocato d’astuzia».

Il Miglio del Passetto 2019 (foto Antic)

Tra le donne, l’oro va all’emiliana Giulia Arfellini, 20 anni, che ha raggiunto il traguardo dopo 23 minuti e 39 secondi dalla partenza: «Avevo vinto anche lo scorso anno. È bellissimo partecipare al Miglio». L’argento e il bronzo rosa vanno a Gaia Tacconi e Martina Saba. Fischio d’inizio alle 10.25, con il primo dei quattro gruppi di partenza. Tanti i giovanissimi, come Francesco Ercolani e Giada Santocchia, entrambi classe 2006.

Ha dato forfait, invece, il veterano 92enne Domenico Casolino, che lascia il posto di concorrente più anziano a Bonifacio Caffarelli, classe 1943. Nessun incidente di percorso durante la gara, supervisionata dai cronometristi, dalla Capitaneria di porto e dagli organizzatori del club Kòmaros. Attimi di apprensione, dopo la gara, attorno alle 12, per un agonista 38enne, che ha accusato un malore e che è stato sottoposto alle cure dei sanitari presenti e della Croce rossa.