Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Molinelli: "Chiaravalle salvo, non moriamo mai"

Obiettivi raggiunti nel calcio a 5: terzo posto e playoff per l’Europool Montesicuro Tre Colli, salvezza per Corinaldo e TB Marmi Chiaravalle.

Serie A2 femminile. Niente playout: il Chiaravalle, vincendo con il Taranto (6-3, Nicoletti Pini 3, Herranen 2, Lucchesi) si piazza al terzultimo posto salvandosi direttamente in virtù degli 8 punti di margine sull’ Altamura, che retrocede nel regionale. "Perché l’Atletico non muore mai! - dice Nicolò Molinelli, alla sua 14ª stagione in rosanero -. Ci si vede alla prossima A2, sarà la sesta consecutiva per questa società cresciuta in un paese che compete da anni con città più forti. Una stagione travagliata che solo una squadra come la nostra avrebbe potuto ribaltare così".

Serie B. Il Montesicuro Tre Colli pareggia con la Sangiovannese (2-2 Priori, Martinez) e blinda il terzo posto, una posizione che permetterà alla società dorica di iniziare i playoff con il fattore campo a proprio favore. "Il nostro obiettivo di inizio stagione era quello di approdare ai playoff e partecipare alle finali di Coppa Italia - commenta il presidente Lorenzo Francella -. In Coppa siamo arrivati tra le prime quattro d’Italia, mentre a questo punto della stagione siamo con la squadra al completo, e ogni partita sarà una finale".

Traguardo tagliato anche per il Corinaldo, salvo. A Prato, nell’ultima gara della stagione, un palazzetto tinto di bianco e blu accoglie la squadra di Tonelli, per lo più composta da giovani cresciuti nel vivaio, capitanati dal veterano Eugenio Balducci. Il Corinaldo, per centrare la salvezza, può contare su due risultati: vittoria o pareggio. Il primo tempo termina a reti inviolate. Il secondo, invece inizia con il vantaggio dei pratesi. Nei minuti finali si accende la partita, cinque falli a testa. Il primo sesto fallo è a favore del Corinaldo, ancora sotto di una rete: Campolucci parato. Passa neanche un minuto e ancora fallo, il settimo, sempre a favore dei corinaldesi. Campolucci questa volta non sbaglia, firmando la momentanea salvezza. A due dal termine l’arbitro concede il tiro libero anche al Prato, che però lo tira fuori. Triplice fischio finale: 1-1. "Nessuno al di fuori di noi credeva che un gruppetto di ragazzi e un paio di giocatori esperti, allenati da un ragazzo alla prima esperienza in serie B, avrebbe potuto farcela. Otto mesi e ventiquattro partite dopo il Corinaldo è salvo. Grazie alla società che ha creduto nel progetto, ai ragazzi che hanno creduto in loro stessi e in chi li guidava ", la gioia di Tonelli.

Alice Mazzarini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?