Seconda sconfitta consecutiva in trasferta per il Fabriano. Nell’ultimo quarto recupera lo svantaggio, ma continua a soffrire e i locali ne approfittano. Finale al cardiopalma con la Virtus Imola che batte la Ristopro

La Virtus Imola batte il Ristopro Fabriano per 85-82, grazie a una buona prestazione nel terzo quarto. Fabriano recupera nel finale ma non basta.

Finale al cardiopalma con la Virtus Imola che batte la Ristopro

Finale al cardiopalma con la Virtus Imola che batte la Ristopro

VIRTUS

85

RISTOPRO FABRIANO

82

VIRTUS : Barattini 24, Magagnoli 11, Masciarelli 16, Morara 2, Chiappelli 12, Ohenhen 8, Vannini, Aglio 10, Dalpozzo, Morina 2. All. Zappi

RISTOPRO FABRIANO: Centanni 25, Stanic 7, Gnecchi 4, Bedin 5, Bandini 4, Negri 10, Granic 13, Giombini 14, Nkot Nkot, Romagnoli, Carsetti. All. Niccolai.

Arbitri: Vastarella di Saronno (Va) e Fusari di San Martino Siccomario (Pv)

Parziali: 85-82 (23-21, 24-21, 23-13, 17-15)

Note: Liberi: Imola: 20/26; Fabriano: 16/23; Tiri da due: 13/30; 21/42. Da tre: 13/32; 8/28. Rimbalzi: 37 (off. 9, Ohenhen 9); 46 (off. 17, Bedin 11). Assist: 17, Chiappelli 4); 14 (Stanic 6).

Seconda sconfitta consecutiva in trasferta per Fabriano che pur giocando una buona partita non batte la Virtus Imola (23-13).

Una Virtus che ha costruito la sua vittoria soprattutto nel terzo quarto, quando i ragazzi di Niccolai hanno buttato via una partita che fino a quel momento era davvero stata piuttosto equilibrata.

Nell’ultimo quarto Fabriano recupera lo svantaggio, raggiunge il -2 (84-82) a pochi secondi dal termine.

Allo scadere, Imola batte Fabriano 85 a 82. Buon avvio di Fabriano che al 3’ è avanti di 9 (2-11) con Granic, Centanni e Bedin. La Virtus riordina le idee e al 7’ riduce lo svantaggio a -2 (15-17). Fabriano soffre e i locali ne approfittano, prima conquistano il +1 (18-17) e poi allungano a +3 (20-17) al 9’ con un super Ohenhen (8 punti e 3 rimbalzi).

Nel finale a Giombini risponde Aglio con una tripla che fissa il risultato sul 23-21.

Il secondo quarto inizia con Fabriano che al 13’ torna avanti di 5 (28-33) con Centanni e Stanic. I cartai prima volano a +7 (32-39), ma Imola non molla e, con un breack di 7-0, al 17’ torna in parità (39-39).

Si va al riposo con la Virtus avanti di 5 (47-42) che approfitta di alcune disattenzioni degli ospiti.

Al rientro, dopo l’intervallo, Fabriano non difende più e lascia spazi ad Imola che alza la percentuale al tiro, inizia a perforare con continuità la retina e al 27’ vola a +18 (68-50) con le triple di Masciarelli e Barattini.

Al 30’ Fabriano è sotto di 15 (70-55).

Nell’ultimo quarto Fabriano al 32’ torna a meno 7 con la coppia Centanni-Bandini e a -8 (73-65) al 34’.

In questo frangente Fabriano difende con più determinazione trova il -5 al 36’. Imola vola a +10 (81-71), Fabriano non molla e a 20 secondi dal termine trova il -3 con la coppia Negri-Bandini.

Finale al cardiopalma con Imola che supera Fabriano per 85-82.

Angelo Campioni