Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Vigor, annata straordinaria Anche il Gallo non canta

La capolista senza pietà all’ultima giornata: a Petriano ne fa quattro. Squadra infarcita di giovani che corrono e sudano. D’Errico super

atletico gallo

1

vigor senigallia

4

ATLETICO GALLO: Tatò, Fabbri (23’st Foscarini), Notariale (20’st Pontellini), Dominici, Nobili, Di Gennaro, Magnanelli (35’st Pecoraro), Galeazzi (11’st Ridolfi), Bartolini, Rizzato, Muratori (29’st Lazzari). All. Mariotti

VIGOR: Sarti, Olivi (31’st Tomba), Orciani (11’st Tofani), Magi Galluzzi, Lazzari, Rotondo, Baldini (19’st Nardone), Mancini, Marcucci (19’st Rossetti), D’Errico, Paradisi (21’st Nacciarriti). All. Clementi

Reti: 14’ pt D’Errico (V), 26’ pt Magi Galluzzi (V), 33’pt Marcucci (V), 39’st Rossetti (V), 43’st Bartolini (A).

Arbitro: Mancini di Macerata

Note: Spett. 200 circa

Meglio di così la Vigor non poteva chiudere questo campionato. Un trionfo, una cavalcata che entrerà nella storia del club. L’ultima uscita della stagione ha evidenziato l’ennesima prova di forza della formazione di Senigallia.

Contro l’Atletico Gallo mister Clementi regala spazio anche ai più giovani che non deludono le aspettative. Oltre al bellissimo gol di Marcucci, si iscrive al registro dei marcatori anche il talentuoso Rossetti. Il match parte con una buona dose di ritmo ed intensità sebbene le due contendenti non abbiano più nulla da chiedere alla stagione appena conclusa. Alla fine la Vigor esulta mentre i padroni di casa archiviano una stagione con molte ombre e poche luci.

Apre le marcature il solito inesauribile D’Errico che prima si procura un rigore poi lo trasforma, candidandosi prepotentemente a vincere la classifica cannonieri di Eccellenza. Il raddoppio è servito dal difensore goleador Magi Galluzzi che di testa infila l’estremo difensore della squadra di Mariotti. Il primo tempo rossoblu è da incorniciare e viene suggellato dalla bellissima rete di Marcucci che con un’azione personale si ritrova davanti a Tatò e chiude virtualmente la contesa.

Nella ripresa il ritmo cala leggermente, almeno in fase realizzativa. Nei minuti finali però c’è gloria anche per il giovane Rossetti che piazza il poker. Il gol della bandiera dei locali arriva a pochi minuti dal novantesimo grazie ad un guizzo in mischia di Bartolini per il definitivo 1-4

Finisce tra gli applausi e i cori del tifo senigalliese l’avventura della Vigor Senigallia. Un percorso lungo, difficile e meraviglioso. Per qualcuno dei protagonisti la sfida di ieri probabilmente è stata l’ultima in maglia vigorina, ma un trionfo del genere non se lo dimenticherà nessuno.

Nicolò Scocchera

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?