Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
5 giu 2022

Ascoli calcio, dopo il sogno Inzaghi adesso spunta il nome di Bucchi

I bianconeri al lavoro per vagliare i nomi più adatti. L’ex Brescia in lizza per la panchina del Cagliari

5 giu 2022
massimiliano mariotti
Sport
Cristian Bucchi
Cristian Bucchi
Cristian Bucchi
Cristian Bucchi

Ascoli, 5 giugno 2022 - Tanto rumore per poi aggiustare il tiro su obiettivi più reali e alla portata. L’Ascoli dopo aver sparato il nome di Pippo Inzaghi, attraverso il famoso post di Pulcinelli che lo ha definito ‘la prima scelta del club’, cercherà di vagliare nomi più adatti e in grado di rispondere al progetto tecnico e agli obiettivi della piazza bianconera che, ad oggi, non costituiscono la promozione diretta. L’ex allenatore del Brescia come ben sappiamo è in lizza, insieme ad Andreazzoli e D’Angelo, per la panchina del Cagliari. Squadra retrocessa in B dalla massima serie e pronta ad affrontare la prossima stagione per vincerla facendo forza su un organico di categoria nettamente superiore. Le stesse garanzie che Inzaghi chiederebbe, oltre ad un corposo ingaggio, qualora dovesse realmente prendere in considerazione le cento torri. Domani potrebbe essere il giorno decisivo per le scelte del club sardo.

Il presidente Giulini e il ds Capozucca cercheranno di stringere il cerchio ed individuare quale sarà il nome a cui affidare l’organico rossoblù. Chiaramente qualora le cose non dovessero andare in porto con gli isolani qualche piccolo spiraglio potrebbe aprirsi, ma di certo per convincerlo i vertici bianconeri dovranno mettere seriamente mano al portafoglio e investire sul mercato svariati milioni di euro per favorire l’arrivo di giocatori di una certa caratura.

Più realistica invece risulta essere la visione che vedrebbe il Picchio ripiegare su nomi di categoria o qualche tecnico promettente di C con esperienza. Ecco quindi che dopo aver parlato di voler raggiungere le stelle Pulcinelli e l’Ascoli si preparano a tornare con i piedi ben piantati per terra concentrandosi sulle ‘seconde scelte’, dato che la prima era stata definita quella dell’allenatore piacentino.

Nel frattempo qualche profilo esperto di B si è sistemato altrove. Castori, quello che nei giorni scorsi era stato uno dei candidati principali per la panchina del Picchio, è vicino alla definizione del rapporto con il Perugia.

L’accordo con gli umbri è stato trovato e con lui alla guida i biancorossi si candiderebbero prepotentemente tra le protagoniste del prossimo torneo. Le alternative che restano quindi ancora in piedi per l’Ascoli sono rappresentate da Liverani, Diana e Soncin.

Anche se in realtà piace molto il profilo di Bucchi, tecnico della Triestina con esperienze maturate in A (Pescara, Sassuolo) e in B con Perugia, Empoli e Benevento. Il suo è un profilo che il ds Valentini conosce molto bene. Nel campionato appena concluso ha chiuso al quinto posto per poi essere eliminato dal Palermo al primo turno playoff. Una sfida alla quale la Triestina ha saputo tenere testa al cospetto di una delle due finaliste. Infine è ormai imminente l’ufficialità della risoluzione del vincolo contrattuale con Sottil che firmerà con l’Udinese.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?