Crotone Ascoli 3-0, un momento del match (LaPresse)
Crotone Ascoli 3-0, un momento del match (LaPresse)

Ascoli, 11 maggio 2019 -  Nell'ultimo appuntamento del campionato l'Ascoli si fa sbranare dal Crotone per 3-0. Allo 'Scida' sono i rossoblù a fare festa con i gol di Simy, Pettinari e Benali dopo un match a senso unico dall'inizio alla fine. Negli schieramenti iniziali il Crotone prova a centrare la salvezza spinto da ben 10mila tifosi.

L'undici titolare è grosso modo quello che ci si attendeva alla vigilia. L'unica sorpresa è in attacco dove tutti si apettavano il rientro di Pettinari dall'inizio al fianco di Simy. Invece è Karbo ad affiancare il nigeriano, anche se poi quest'ultimo sarà costretto ad uscire nel primo tempo per un infortunio alla spalla.

L'Ascoli, come annunciato, è costretto a far fronte a numerose defezioni. Vivarini concede spazio a chi ha giocato meno. Ecco così che in difesa va in campo la coppia di centrali composta da Padella e Quaranta. A centrocampo c'è Iniguez nei panni di regista, mentre davanti Chajia va a fare coppia con Ardemagni.

La gara come ci si aspettava è tutta di stampo rossoblù con i padroni di casa fortemente determinati a sbloccare il risultato grazie alla spinta dello 'Scida'. Il primo sussulto arriva dai piedi di Kargbo sul quale Lanni è bravo a sventare il pericolo. Poco più tardi l'Ascoli risponde con un tiro dal limite di Chajia sul quale Cordaz è bravo a deviare in corner. Gli uomini di Stroppa però spingono forte e così a pochi minuti dall'intervallo passano ancora una volta con Simy. È proprio lui a ricevere un servizio di Molina per poi battere Lanni con il piatto destro. 

L'avvio di ripresa si conferma letale ai bianconeri che dopo appena qualche minuto subiscono il raddoppio del Crotone. Ardemagni sbaglia un disimpegno che di fatto lancia Simy a tu per tu con Lanni. Il centravanti salta il portiere del Picchio e serve Pettinari al centro che a porta vuota infila per il 2-0. Passa soltanto qualche minuto e Simy chiama ancora in causa Lanni con un destro a giro dal limite destinato a finire nell'angolino. L'Ascoli è inerme e gli squali così servono il tris con Benali che punta Laverone e scaglia un sinistro ad effetto che sorprende l'estremo difensore bianconero.

Al quarto d'ora Vivarini richiama Ninkovic per gettare nella mischia Baldini. La reazione tarda ad arrivare e così con il lento e inesonerabile trascorrere dei minuti il match si avvia verso la conclusione. Nel finale c'è spazio anche per Coly e Troiano che vanno rispettivamente a rimpiazzare Frattesi e Chajia.

A rendere la pillola meno amara ci prova Frattesi ma su di lui chiude bene Cordaz in angolo. Così fino al triplice fischio finale non cambia nulla con il Crotone che festeggia la permanenza in B e l'Ascoli che archivia la sua stagione con il terzo ko consecutivo dopo quelli incassati contro Brescia e Palermo. 
 

Crotone Ascoli, per rivivere la cronaca  clicca qui - Serie B, risultati e classifica definitiva

 

Il tabellino 

CROTONE-ASCOLI 3-0 (primo tempo 1-0)

Marcatori: 40' pt Simy, 3' st Pettinari, 12' st Benali. 

CROTONE (3-5-2): Cordaz; Vaisanen, Spolli (25' st Cuomo), Marchizza; Sampirisi, Zanellato (10' st Gomelt), Barberis, Benali, Molina; Kargbo (39' pt Pettinari), Simy. 
A disposizione: Festa, Rohden, Firenze, Machach, Tripaldelli, Tripicchio, Milic, Valietti, Mraz.
All. Stroppa. 

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni; Laverone, Padella, Quaranta, D'Elia; Frattesi (35' st Coly), Iniguez, Cavion; Ninkovic (15' st Baldini); Ardemagni, Chajia (38' st Troiano).
A disposizione: Milinkovic-Savic, Scevola, Valentini, Rubin, Addae, Andreoni. 
All. Vivarini.

Arbitro: Piscopo di Imperia.

Note: spettatori 10mila circa; corner 5-5; recupero 2' pt, 3' st.